GTA V – analisi del video gameplay

il

Ogni capitolo della serie Grand Theft Auto è in grado di far spendere al sottoscritto migliaia di caratteri e discorsi infiniti basando il tutto su filmati di pochi minuti. Fino a qualche giorno fa eravamo tutti convinti che Rockstar Games non avrebbe rilasciato nessun video di gameplay fino all’uscita di GTA V, come ha sempre fatto con gli altri capitoli, d’altronde. Invece, come un fulmine a ciel sereno, ecco che da un giorno all’altro è stato reso disponibile un video interamente realizzato con il motore di gioco in versione PlayStation 3. Questo articolo, scritto da una persona che segue la serie fin dagli albori e che si diverte ancora oggi a scoprirne dettagli e curiosità, è un’analisi approfondita del video di circa cinque minuti pubblicato ieri da Rockstar Games. Buona lettura a tutti!

Ritorno a San Andreas!
Il video si apre con una panoramica sulle lussureggianti palme di Los Santos, stesso punto di vista ammirato nel primissimo trailer di gioco risalente a novembre 2011. I fotogrammi successivi confermano la presenza degli elicotteri e la possibilità di effettuare immersioni subacquee esplorando relitti di navi, oltre che darci una bella vista sulle città desertiche probabilmente poste tra Los Santos ed il monte Chiliad.
Viene poi mostrato un aereo (facile che sia un’evoluzione del modello Shamal visto in San Andreas) sfiorare la superficie di un corso d’acqua davvero ben realizzato dal punto di vista grafico. Lo stesso aereo viene poi inquadrato con la tipica visuale di gioco e passa sopra ad una diga, anch’essa in grado di rievocare ricordi dal leggendario San Andreas. Da notare che il radar, sempre posto in basso a sinistra, risulta squadrato e in 3D quando si è alla guida di veicoli, in stile navigatore satellitare, con in questo caso l’aggiunta dell’altimetro per poter gestire meglio l’imbardata del velivolo. Successivamente viene mostrata una barca che solca le acque di un fiume posto sempre nella stessa area desertica/forestale vista fino a questo punto, questa volta con un ponte sullo sfondo.
Passiamo ora a delle immagini cittadine che mostrano la vita notturna di Los Santos e che si alternano con altre scene in una zona residenziale, probabilmente nei pressi di un campo da golf che ricorda molto Vice City. Impressionante la sequenza successiva, con una panoramica dall’alto del monte Chiliad, in grado di mostrare l’elevata profondità visiva offerta dal titolo. Si passa ora a qualche secondo di gameplay puro, con una scena di esplorazione cittadina nei panni di Michael, diretto verso un negozio d’abbigliamento, seguito da una scorrazzata polverosa con un pickup, presumibilmente guidato dal pazzo Trevor.
Rockstar Games
, lo sappiamo, è anche in gamba nel creare mondi di gioco coerenti e rappresentanti la società moderna, ed ecco che infatti viene mostrata la parte decadente della città, con senzatetto e aree malfamate in primis. Si conferma anche la presenza degli animali selvatici, vediamo un paio di cervi abbeverarsi sulle rive di un fiume, entrambi animati e texturizzati ottimamente, probabilmente presi da Red Dead Redemption. Vengono mostrati altri fotogrammi con scene riprese su una spiaggia di Los Santos e sullo sterrato in mezzo alla natura, sempre nell’area del monte Chiliad. Prima del termine di questa introduzione, vi sono alcune immagini facilmente tratte da un filmato nel quale un personaggio secondario sta assegnando una missione a Franklin, il terzo protagonista.

Michael. Franklin. Trevor.
Si entra nel vivo dell’azione con uno spezzone nel quale vengono mostrati i tre protagonisti impegnati a pianificare una rapina, con tanto di fotografie affisse al muro, si presume scattate in missioni precedenti per avere evidenze visive su sistemi di sicurezza e facili punti d’accesso.
Viene fatta una panoramica per ogni personaggio, per primo Michael (in qualche modo ci ricorda il mitico Tommy Vercetti), ex rapinatore e padre in una famiglia piena di problemi, tra cui il figlio James, irrispettoso e maleducato nei confronti del genitore. Ricordiamo le immagini del secondo trailer nel quale Michael era intento a salvare il figlio da una situazione a dir poco tragica.
Tocca ora a Franklin, gangster nei ghetti di Los Santos, esattamente come il grande CJ di GTA San Andreas. Vengono mostrati sullo sfondo dei ragazzi di colore vestiti di verde, inutile dire che la mente ci riporta alle Orange Grove Families. Franklin è accompagnato da un cane, che probabilmente potrà proteggerci ed essere parte del gameplay nelle sezioni con il gangster di Grove Street.
Per ultimo, Trevor, pazzo sociopatico e, secondo il sottoscritto, molto ispirato al personaggio Murdock visto nel telefilm culto degli anni ’80, ossia lo storico A-Team, convinzione data anche dal fatto che sarà lui l’esperto di guida dei velivoli. Lo vediamo intento a far sparire un arto umano nello scarico del bagno, in una scena cruda ma non di certo in grado di scandalizzare, anche se qualcuno avrà sicuramente da ridire.

Viene mostrata una parte di missione già vista da pochi fortunati direttamente negli studios di Rockstar Games, ossia il rapimento di un testimone dal palazzo della FBI (o meglio, FIB). Trevor si avvicina al palazzo con un elicottero, facendo calare Michael con un sistema di funi,  permettendogli quindi di irrompere nella stanza del testimone per poi usarlo come scudo umano. Nell’angolo in basso a destra dello schermo abbiamo lo strumento di selezione del protagonista, con tanto di statistiche per ogni personaggio e barra per le abilità speciali. Michael chiede rinforzi e la visuale passa in tempo reale a Franklin, appostato in un palazzo adiacente. Franklin fredda un paio di agenti con un fucile da cecchino, lasciando a Michael il compito di uccidere i restanti avversari, tutto questo con una colonna sonora che incalza. A quanto sembra, per la prima volta nella serie, vi saranno delle musiche di sottofondo ad accompagnare le missioni, specialmente a sottolineare le scene d’azione. Una volta rapito il testimone sarà compito di Trevor portare tutti in salvo, con Michael che terrà a bada un elicottero nemico con un mitragliatore pesante.
Successivamente viene illustrato come il sistema di scelta del personaggio potrà essere utilizzato anche durante la libera esplorazione della vastissima mappa, catapultandoci spesso in situazioni di vita quotidiana dei protagonisti. Il passaggio da un comprimario all’altro avviene in tempo reale, con una visuale dall’alto in stile Google Earth, utile a mascherare i caricamenti necessari affinché la console carichi la mappa. Si passa da Franklin a Michael, quest’ultimo appena tornato da un giro in mountain bike con il figlio James. È il turno di Trevor, nel bel mezzo di un inseguimento con la polizia con tanto di cinque stelle di sospetto in alto a destra dello schermo a segnalarci il grado di risorse mobilitate dalle forze dell’ordine. Da segnalare che in queste ultime immagini si colgono degli scorci paesaggistici davvero impressionanti, colorati e vivi, spesso da mascella a terra.

Per la gioia di molti, in GTA V torna la personalizzazione dei veicoli, sia nell’estetica che nelle prestazioni. Vediamo infatti statistiche su velocità massima, accelerazione, forza frenante e trazione, valori migliorabili nei garage Los Santos Customs. In pochi secondi ci viene mostrato un aereo che passa a pochi metri da un treno merci, sequenza che conferma il fatto che questi ultimi saranno certamente presenti, anche se non si sa se potranno essere guidati di persona. Non mancano i negozi d’abbigliamento per vestire a nostro piacimento i protagonisti, oltre che saloni per personalizzare la loro pelle con tatuaggi di varia natura.
Viene mostrato che si potranno praticare sport come golf, tennis e ciclismo (tornerà il triathlon?), oltre all’esplorazione sottomarina, il paracadutismo e il poligono di tiro. Farà molta polemica l’inclusione della caccia alla selvaggina, con tanto di indicatore della direzione del vento per aiutarci nel compito. Ci saranno i personaggi casuali già visti in GTA IV, con la speranza che alcuni di questi portino ad un miglior approfondimento del culto Epsilon Program. Si potranno anche incassare soldi con attività di cacciatore di taglie, un tipo di missione già apprezzata in Red Dead Redemption.

Il sistema di coperture sembra molto migliorato rispetto al predecessore, sembra infatti più immediato e reattivo, mentre il sistema di selezione delle armi è stato preso direttamente da giochi come Red Dead Redemption e Max Payne 3. Difficile dirlo con certezza senza pad alla mano, ma anche la manovrabilità delle macchine sembra essere stata sistemata dopo le lamentele che ci sono state a riguardo per il precedente capitolo della serie.
Le ultime sequenze mostrano ancora la pianificazione delle rapine da parte di Michael, Franklin e Trevor, seguita da una scena di un blindato che, ribaltandosi, distrugge completamente un muretto di cemento. Difficile pensare che questa scena sia in real-time, più naturale credere invece che sia frutto di uno script davvero ben realizzato da parte dei ragazzi di Rockstar Games. Da notare che i piani di rapina affissi al muro diventano sempre più complessi man mano che i tre acquisiscono esperienza e affinità tra di loro, facendo riflettere il tutto anche nella complessità delle relative missioni. Viene infatti mostrato un breve spezzone di una rapina ad una gioielleria e  confermato il fatto che i soldi ottenuti dalle rapine dovranno poi essere divisi tra i tre personaggi principali. Questi soldi potranno essere utilizzati per acquistare macchine sportive o partecipare a gare automobilistiche clandestine, senza dimenticare il fatto che sarà possibile usarli per acquistare titoli in borsa sul sito Internet della BAWSAQ (sì, la NASDAQ vista dagli occhi di Rockstar Games), oltre che immobili di varia natura.
Il video termina con la promessa da parte degli sviluppatori che presto verranno divulgati dettagli sulla modalità online di GTA V. Certo è che nel gioco sarà presente l’Hydra, caccia militare già usato in GTA San Andreas, nonché uno dei veicoli preferiti dal sottoscritto.

Dubbi e speranze…
Di carne al fuoco ce n’è davvero molta, anche troppa, visto che dopo la visione di questo video la voglia di avere tra le mani il nuovo titolo Rockstar è notevolmente aumentata. Dubbi ce ne sono ben pochi, resta da capire come verrà implementato nello specifico il sistema di gestione dei personaggi e come il non controllare uno di essi non faccia sì che lo stesso possa esser gestito male dalla IA, dovendo poi recuperare situazioni troppo complesse. A proposito di IA, viste le lamentele avute per il quarto capitolo, si spera che sia stata migliorata, visti alcuni momenti ridicoli mai mancati in ogni episodio della serie. L’ultima speranza è che i ragazzi di Rockstar Games abbiano imparato dagli errori del passato e si siano dati da fare per realizzare una versione PS3 quantomeno identica alla versione per console concorrente. In parole povere, non vorremmo più avere a che fare con risoluzione inferiore ai 720p e con vari difetti grafici e rallentamenti, come successe per le versioni PS3 di GTA IV e Red Dead Redemption.

Davide “BigBoss87” Begni

Antonio Loparco
Antonio Loparcohttps://www.playstationzone.it
Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

RECENSIONI

Peaky Blinders: Mastermind – Recensione

Come spesso accade, il successo di una pellicola comporta quasi sempre la trasformazione di quest’ultima in una vasta gamma di merchandising. Abbigliamento, giochi da...

The Suicide of Rachel Foster – Recensione

Da qualche anno a questa parte, il panorama indie ci ha abituati a nuove concezioni ludiche, scardinando quei canoni di gameplay destinati a soddisfare...

Marvel’s Avengers – Recensione

Solitamente, quando sentiamo Marvel, è impossibile non stare sull'attenti. Dai fumetti ad Hollywood, grazie a Stan Lee abbiamo imparato a conoscere ed amare tantissimi...

GUIDE TROFEI

Wintermoor Tactics Club – Guida Trofei

Sviluppato da EVC Games e distribuito da Versus Evil, è finalmente disponibile sul mercato "Wintermoor Tactics Club"! Ispirato dall'unione dei giochi da tavolo cartacei...

Project CARS 3 – Guida Trofei

Sviluppato da Slightly Mad Studios e distribuito da Bandai Namco, è finalmente disponibile sul mercato Project CARS 3, nuovo capitolo della nota serie di...

Ghost of Tsushima – Guida Trofei

Sviluppato da Sucker Punch e distribuito da Sony, è finalmente disponibile sul mercato "Ghost of Tsushima"! Dopo l'immensa attesa di un titolo ambientato nel...

Marvel’s Iron Man VR – Guida Trofei

Sviluppato da Camouflaj e distribuito da Sony, è finalmente disponibile sul mercato "Marvel's Iron Man VR"! Completamente in esclusiva per PlayStation VR, Marvel's Iron...