FIFA 14 – First Look

Il giorno 9 aprile 2013, nel cuore di Milano, è stato presentato per la prima volta alla stampa italiana il nuovo attesissimo titolo calcistico di EA Sports. Inutile dire che PS3Zone era presente in prima fila all’evento ed è pronta a svelarvi le novità illustrate dagli sviluppatori per FIFA 14. Buona lettura!

Un successo annunciato!
Ad accoglierci e mostrarci il nuovo titolo, oltre al gentile staff EA Italia, erano presenti due producers di EA Canada, ossia Sebastian Enrique e Nick Channon. Il primo a prendere la parola è stato Nick che ha illustrato una presentazione basata sul successo del precedente simulatore calcistico, arrivato dal primo giorno di vendita. Grazie ai 4.4 milioni di copie vendute solo nella prima settimana, FIFA 13 rappresenta infatti il miglior lancio di un titolo sportivo nella storia dei videogiochi. Snocciolando altri numeri scopriamo che dal lancio fino a marzo 2013 sono state disputate più di 2 miliardi di partite totali da parte degli utenti, davvero impressionante solo a pensarci!
Un aspetto su cui EA sta puntando molto, soprattutto con FIFA 14, è l’integrazione con i vari Social Network e gli smartphone: il loro obiettivo è quello di portare l’esperienza calcistica oltre i nostri televisori, dando la possibilità di gestire gli aspetti manageriali tramite app ed Internet.
Dopo questa introduzione, è Sebastian Enrique a prendere la parola per mostrarci il vero motivo per cui siamo stati invitati, ossia la presentazione del nuovo FIFA. Prima di lasciarvi al fulcro dell’articolo, è bene dire subito due cose, visto che saranno tra le domande più gettonate tra i fans della serie. In primis, il titolo non era giocabile visto che si trova ai primi stadi dello sviluppo e, in secondo luogo, non sono state né mostrate né menzionate le versioni per la prossima generazione di console. Non abbiamo però dubbi sul fatto che queste siano in produzione, visto che quasi sicuramente Electronic Artssarà già provvista dei relativi kit di sviluppo.
{gallery}FIFA-14/17aprile2013-1{/gallery}

Migliorare l’eccellenza? Si può fare!
Forti del già accennato successo planetario del predecessore, il team canadese di EA avrebbe potuto tranquillamente riproporre lo stesso identico titolo con le rose aggiornate e poco altro. Al contrario, ai producers piacciono le sfide, in particolare come abbiamo visto negli anni il migliorare ogni aspetto relativo al gameplay, alla fisica, alle animazioni e alla carriera. Pur essendo, come appena detto, alle prime fasi dello sviluppo, il titolo è già in grado di impressionare ed è ben visibile la passione e l’impegno messo da parte del team per rifinire una formula già perfetta ed inattaccabile.
A livello di gameplay, EA sta puntando molto nel migliorare il controllo della corsa e direzione dei calciatori in campo, oltre che al già collaudato First Touch Control introdotto in FIFA 13. Come per il resto, il tutto è accompagnato da video dimostrativi che rendono ben visibile il fatto che si ha effettivamente un maggior grado di controllo, dandoci la possibilità di effettuare salvataggi della palla a bordo campo che prima erano utopici. Anche per quanto riguarda la protezione della sfera, a patto di utilizzare ovviamente dei giocatori con caratteristiche elevate, ci viene illustrato che gli stessi sono più combattivi di prima e, premendo ripetutamente il tasto L2 quando si è in possesso della palla, vengono sfoggiati numeri da campione per proteggerla.
Ad influenzare il gameplay ci viene incontro anche il fatto che la stessa fisica del pallone è stata rifinita e migliorata in ogni aspetto. Oltre che essere un bel vedere per la sua resa realistica, la nuova fisica permetterà infatti di fare tiri ad effetto finora impossibili, il tutto regolato in base a come la stessa palla viene colpita, più un’altra serie di variabili che entrano in gioco ad ogni tiro. EA sta anche puntando sulla IA dei compagni di squadra così da essere in grado di prendere decisioni più rapide, di anticipare le nostre mosse e quindi di supportare al meglio le nostre azioni.
In seguito al successo nel precedente titolo, FIFA 14 vanterà inoltre dei nuovi Skill Games, selezionabili per difficoltà e per grado di bravura del giocatore. Non mancheranno prove con punteggio per valutare la resa nel possesso palla, oppure punizioni da ogni posizione e condizione, il tutto tratto da reali sessioni di allenamento.
Per ultima è bene citare la rinomata modalità Carriera, che vanterà un Hub centrale semplice ed accessibile ed in grado di eliminare tempi di caricamento, oltre che i momenti morti. Non è stato detto molto altro riguardo a questa modalità, se non che verrà implementato un pratico sistema di ricerca di nuovi talentie una campagna acquisti meglio sviluppata rispetto a prima.
{gallery}FIFA-14/17aprile2013-2{/gallery}

FIFA 14, salvo sorprese da parte della concorrenza, è indubbiamente il titolo calcistico da tenere d’occhio per questo anno 2013. È piacevole notare che EA Sports si stia impegnando su ogni fronte per migliorare praticamente ogni aspetto e non voglia proporre lo stesso titolo precedente dormendo sugli allori.
Ogni cosa mostrata in questo first look trasuda passione e voglia di miglioramento, il tutto per proporci un titolo più divertente, realistico e completo. Rimanete sintonizzati su PS3Zone per tutte le novità su FIFA 14!

Davide “BigBoss87” Begni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here