Presentazione dei Santa Monica di God Of War 3

 


Alla corte di Sony con i Santa Monica

Ieri, 11 Marzo, siamo stati invitati a Roma presso la sede della Sony Computer Enterteiment per la presentazione ufficiale di God of War 3, che verrà rilasciato il 17 Marzo in tutti i negozi. Alla conferenza erano presenti due importanti membri dei Santa Monica Studios, Chris O’Neill (senior designer) e Adam Phul (lead combat designer). Ha aperto le danze O’Neill mostrando ai presenti i dati vendita del franchise che ormai ha superato la soglia otto milioni di copie vendute, spiegandoci che ciò è stato possibile grazie ad un continuo rinnovo del design cercando di migliorare sempre di più ad ogni capitolo e mantenendo così uno standard altissimo sia dei primi 2 episodi su PS2 che per lo spin off su PSP e, a testimonianza di ciò, ci sono gli altissimi metascore dei giochi e numerosi premi. Successivamente si è presentato  Adam Puhl (creatore dei combattimenti) spiegando che all’inizio dello sviluppo si è operato sulla ricerca di ciò che ha reso celebri i precedenti episodi, cercando così di innovare quegli elementi con l’introduzione di nuove caratteristiche come nuove armi, nuovi stili e la possibilità di cavalcare i titani che attribuisce una nuova strategia al titolo.



Una felicità per i sensi

Nella seconda fase dell’evento i due ragazzi ci hanno mostato la parte iniziale del titolo fino all’incontro con il primo boss. Il prologo in computer grafica ci ha stupefatto ma se ciò non fosse bastato la parte in game si è dimostrata addirittura superiore facendoci quasi gridare al miracolo. Nulla di tutto questo si era mai visto prima in un gioco: ambienti vastissimi, ottimi dettagli dei personaggi, un gameplay molto fluido e quick time event di rara bellezza. Per concludere in bellezza sono state allestite quattro televisori in alta definizione sul quale abbiamo potuto godere a pieno del titolo e ci siamo ritenuti veramente soddisfatti anche alle difficoltà più elevate non trovando nessun difetto di sorta.




Intervista a Adam Puhl


 

Dopo il buffet Sony ci ha gentilmente dato la possibilità di intervistare gli sviluppatori ed ecco qua l’intervista fatta da me e il direttore Antonio Loparco.


PS3zone: Buon Pomeriggio

Adam Puhl: Buon Pomeriggio a voi sono Adam Paul.


PS3zone: Piacere di conoscerti. Questo capitolo segna la fine del Brand di God of War e di Kratos?

Adam Puhl: Ormai sono passati 4 anni dalla realizzazione di God of War 3, 1 di preproduzione e 3 di sviluppo e con il terzo capitolo possiamo affermare che questa è la fine di una trilogia, la fine della storia di Kratos. Tra un paio di mesi torneremo al nostro studio e decideremo i progetti futuri.


PS3zone: Vista la buona riuscita grafica del titolo, la Playstation 3 può dare risultati migliori sul punto di vista grafico?

Adam Puhl: Dire questo è impossibile quello in cui credo è che la potenza e le possibilità hardware sono infinite e sono sicuro che il nostro prossimo gioco sarà superiore.


PS3zone: Qual’è stata l’evoluzione di Kratos rispetto alle versioni precedenti e dove si è trovata più difficoltà?

Adam Puhl: Kratos è migliorato sotto ogni aspetto arrivando alla perfezione dei minimi dettagli fino alle vene, alle striature dei muscoli. Secondo me oggi Kratos è il miglior personaggio mai creato nel mondo di videogiochi. Per quanto riguarda le difficoltà trovate possiamo dire che è stata una sfida continua lo sviluppo di questo personaggio rispetto ai precedenti episodi. Abbiamo cercato il dettaglio più assoluto difatti ora si ferma, si muove ed estrae le spade in maniera del tutto realistica.


PS3zone: Che possibilità ci sono di vedere contenuti scaricabili del titolo?

Adam Puhl: Saremmo molto felici di realizzare DLC del gioco e ciò potrebbe essere molto probabile.


PS3zone: Nella maggior parte dei titoli action presenti sul mercato abbiamo una telecamera fissa, com’è nata l’idea di una telecamera mobile gestita dall’ utente e quanto tempo ne ha richiesto lo sviluppo?

Adam Puhl: Per quanto riguarda la telecamera siamo pienamente soddisfatti del risultato ottenuto, un team apposito si è dedicato a questo aspetto e molti designer ci hanno lavorato. Per l’idea ci siamo ispirati al cinema che è stato fondamentale per farci capire l’interattività che doveva avere il titolo.


PS3zone: Vista la saturazione sul mercato del genere action in cosa avete cercato di differire il titolo? C’è stato un titolo di questa generazione che vi ha ispirato?

Adam Puhl: Per quanto riguarda questa generazione  non c’è stato niente che ci ha ispirato. In passato abbiamo tratto ispirazione da Devil May Cry e Shadow of Colossus, il primo per la realizzazione del contesto del gioco e il secondo per la realizzazione dei titani. Per quanto riguarda la differenziazione, God of War 3 si presenta come qualcosa di unico e l’utenza giocandoci si renderà conto del bellezza di questo titolo.


PS3zone: Il tempo a disposizione è finito purtroppo non ci resta che augurarti un buon proseguimento e farti complimenti per l’ottimo lavoro svolto.

Adam Puhl: Grazie mille siete stati molti simpatici a presto.



Conclusioni di Nicolò Santangelo “Diavol90” :

God of War 3 è magnifico non deluderà nessuno essendo un vero e proprio capolavoro. Non ci resta che sperare che diventi una Killer Application. Un ringraziamento speciale a Sony da parte mia e di Antonio Loparco per la creazione dell’evento e per averci dato la possibilità di parteciparvi.

 

Nicolò Santangelo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here