Domani, un titolo alquanto evocativo per il documentario di Cyril Dion e Mèlanie Laurent. Una visione reale e realistica di quello che potrebbe succedere da qui a qualche decina di anni di distanza sulla terra su cui viviamo, e che in teoria lasceremo ai nostri figli e nipoti.
Anche se per qualcuno questi discorsi potrebbero sembrare infondati, poco probabili o semplicemente fumosi ed inconsistenti, per altri, sfortunatamente molto pochi, la situazione ha già cominciato ad essere seriamente in pericolo, e c’è chi sostiene che siamo anche agli sgoccioli per poter porvi rimedio.
Secondo uno studio pubblicato qualche fa infatti, la popolazione umana potrebbe cominciare a scomparire già dall’anno 2100, e questo per via delle condizioni in cui stiamo lasciando il nostro unico pianeta anno dopo anno.
Lo scopo di questo documentario, finanziato parzialmente tramite una campagna di crowdfunding su Kickstarter, è proprio quello di sensibilizzare la popolazione mondiale, e mostrare a tutti che creare una società eco-sostenibile è realmente possibile.

In un giro del mondo un po’ particolare, in questa pellicola è possibile dare uno sguardo a tante realtà di cui probabilmente non avremmo mai conosciuto l’esistenza, di cui alcune anche particolarmente sorprendenti. Vivendo in una società che molte volte procede senza dare troppo peso all’ecologia, è strano pensare effettivamente a situazioni tipo quella della città di Detroit, che dopo il fallimento economico del 2013 sta vedendo sempre più il diffondersi di piccole aziende di coltura cittadina, ovvero di piccoli agricoltori che hanno deciso di coltivare verdura, frutta ed ortaggi all’interno di alcune zone della città che una volta ospitavano attività decisamente differenti. Allo stesso tempo poi, è affascinantissimo scoprire che ci sono già aziende che riescono ad auto-sostenersi in praticamente tutta la propria catena di vita, recuperando tutta l’energia prodotta, e senza danneggiare minimamente l’ambiente circostante, anzi, addirittura aiutandolo a crescere ed a mantenersi “sano”.
Ma Domani non è chiaramente circoscritto solo ed esclusivamente all’ecologia ed allo stato di salute del nostro mondo, ma anche su argomenti in parte correlati ad esso, come l’istruzione, la politica, ed anche la sanità. E’ una visione a tutto tondo su quanto sta accadendo al mondo e su quanto ogni persona, azienda, città e nazione può fare per dare una mano al proprio pianeta, contribuendo a cercare di mettere un cerotto sulle ferite inferte dalla nostra sconsideratezza passata.

E’ chiaro che per pellicole come questa non si può parlare di trama, né si può avere qualcosa da ridire sulle varie interpretazioni dei ruoli perché effettivamente non ce ne sono. Ognuno appare in video solo per poter raccontare la propria esperienza, il proprio pensiero, e perché no, anche le proprie azioni, volte al bene comune dell’intera razza umana.
Indubbiamente, l’operato di ricerca, studio e realizzazione di questo documentario da parte di Cyril Dion e Mèlanie Laurent, oltre che da premiare per l’impegno e per i nobili intenti, sarebbe da far guardare almeno una volta a tutte le nuove generazioni, in modo da far comprendere loro fin da subito in che mondo stanno per proseguire la propria vita. Non neghiamo che tali informazioni possono essere parzialmente angoscianti, forse terribili e di sicuro non allegre, ma sarebbero di certo una buona base di partenza per educare gli adulti di domani a prendersi cura della propria Terra.
In conclusione, passiamo ovviamente alla sezione dedicata ai contenuti extra presenti nel disco, che anche per questa volta si limiteranno semplicemente al trailer del documentario.

Genere: Documentario
Produttore: Koch Media / Lucky Red
Età consigliata: per tutti
Formato: BluRay-Disc
Durata: 112 minuti
Titolo Originale: Demain
Regia: Cyril Dion, Mélanie Laurent
Formato: 16:9, 1080p HD, 24fps
Lingue E Audio: Italiano 5.1 DTS – Italiano/Francese 5.1 Dolby Digital
Sottotitoli: Italiano, Italiano n/u
Tipo disco: BD 25
Contenuti speciali: trailer.

Conclusioni…
Domani è un’opera che viene fuori dallo studio, dalla ricerca e dalle realtà che ormai si stanno diffondendo in tutto il mondo, e che hanno come primo obiettivo quello di curare e di salvaguardare il nostro pianeta. E’ un insieme di informazioni forti, ma anche dense di speranza, che pensiamo siano indispensabili per comprendere cosa effettivamente si può e si deve fare per poter lasciare ai nostri figli, ed ai figli dei nostri figli, una terra che perlomeno sia in via di guarigione.
Come già detto, è un documentario che, a nostro avviso, dovrebbe essere visto da tutti almeno una volta, ed in particolare è una visione che consigliamo alle nuove generazioni, volendo anche accompagnate dai propri genitori, che potranno spiegare ai più piccoli quelli che saranno i passaggi più complessi o meno chiari delle quasi due ore di fatti ed informazioni che saranno presentati agli spettatori.
Non possiamo quindi che palesare sia la sorpresa che il nostro apprezzamento per il lavoro fatto da Cyril Dion e Mèlanie Laurent, che hanno dimostrato un encomiabile impegno sociale, ecologico ed umanitario, e sono riuscite ad esternare in maniera decisamente esemplare i propri pensieri. Un grazie però va anche al contributo di tutti coloro che hanno partecipato al progetto, che non possiamo che considerare portatori di un segno di speranza sul futuro che ci attende appunto Domani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here