Tanti i film usciti nelle grandi sale e dedicati al mondo delle corse clandestine e dei bolidi su quattro ruote. Overdrive è uno degli ultimi usciti di questo genere, prima, ad agosto 2017, nei cinema ed ora arriva, grazie a Koch Media, nelle nostre case grazie ad un’edizione in alta definizione masterizzata su Blu Ray. Il film è di origini francesci ed il cast è composto da attori più o meno alle prime armi: Scott Eastwood (si, avete capito proprio bene, è il figlio di Clint Eastwood) e Ana de Armas sono i due attori protagonisti di questa pellicola. Il successore del famoso registra hollywoodiano è nel mondo cinematografico già da una decina di anni e sta cercando di incanalare la sua strada verso il successo, seguendo le orme del padre. Ana l’abbiamo invece vista in Blade Runner 2049 e nel meno conosciuto Knock Knock, film edito da Midnight Factory.
Ovviamente ad aprire la strada a questo genere è stato il famoso Fast and Furious, in cui Vin Diesel, nella parte di Dominic Toretto, è riuscito a mischiare alla perfezione i due mondi action e racing, per dare inizio ad una delle saghe del cinema più longeve grazie ai suoi otto capitoli sinora usciti.
Overdrive calca l’orma ma si presenta al pubblico come un prodotto differente sotto molti punti di vista. I due attori sopra citati interpretano i fratelli Andrew e Garrett Foster, due famosi ladri di auto di lusso il cui obiettivo principale è quello di rubare una Ferrari 250GT del 1962, auto rarissima, al miliardario Max Klemp, che si guadagna da vivere con il crimine. Questo furto deve essere portato a segno per salvaguardare le vite dei due fratelli e dei loro cari.
Nonostante un incipit abbastanza originale per il suo genere, il film purtroppo fa acqua proprio per i componenti del cast, alcuni dei quali ancora troppo inesperti. Dopo un’intro utile per “lanciare” la storia, le parti centrale e finale non riescono a dare il giusto slancio alla trama. Ad innalzare l’attenzione c’è però l’ottimo parco auto presente durante le scene, che si distingue dagli altri film in quanto toglie l’attenzione dai moderni modelli per dirigersi verso vecchi miti del passato, spaziando tra vari marchi delle case d’auto.Overdrive

Overdrive ha un comparto video che dà soddisfazioni. Il Blu Ray è stato masterizzato con il formato 16:9 in 2.39:1, un classico dell’home video. Ottima la resa di tutto ciò che viene visualizzato, con un plauso particolare alle scene in cui viene mostrato un panorama a lunga distanza. La gestione delle luci e delle ombre riesce a dare la giusta profondità alle scene, soprattutto in quelle in cui la luce scarseggia. Di ottima fattura anche gli incarnati, che soprattutto nel primo piano mostrano una texturizzazione della pelle di altissimo livello.

La nostra recensione del Blu Ray di Overdrive, film uscito nelle grandi sale nel 2017

Per il Blu Ray di Overdrive sono state scelte due tracce audio, identiche in termini di codifica sia per la nostra lingua che per l’inglese. Si tratta del DTS-HD Master Audio 5.1, che non ha assolutamente bisogno di presentazioni. La qualità è garantita, ma abbiamo riscontrato una problematica sul bilanciamento dei volumi; nelle scene più concitate, in cui tutto ciò che viene udito aumenta di intensità, si nota una netta predominanza delle alte frequenze, che vanno quasi a coprire i dialoghi.Overdrive

Il comparto extra si difende abbastanza bene, senza però strafare. Sono presenti alcune interviste ai componenti del cast e non potevano mancare clip riguardanti le auto e le acrobazie degli stuntman. Anche il regista Antonio Negret commenta alcune scene del backstage e sono presenti anche gli immancabili trailer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here