Days Gone – Gli sviluppatori parlano dell’integrazione tra storia e open world

il

Giochi dell’attuale generazione come: The Witcher 3, Red Dead Redemption 2 e Horizon: Zero Dawn di Sony ci hanno mostrato come sia possibile concentrarsi in modo eccellente sulla narrativa pur presentando una esperienza open world, ma come funziona Days Gone? Sony Bend lo ha spiegato tramite le parole degli sviluppatori.

Gli sviluppatori parlano dell’integrazione tra storia e open world in Days Gone

“Volevamo essere sicuri che ci fosse poca dissonanza fra il mondo aperto e la storia”, ha dichiarato il director del gioco, Jeff Ross in un’intervista a GameSpot. “Non abbiamo ancora mostrato molto della storia principale, ma tutto quello che fai in questo mondo è importante. La storyline è un modo per noi di collegare le attività del mondo aperto. C’è un’integrazione davvero stretta fra la storia e l’open world “.

Anche il direttore creativo del gioco, John Garvin, è intervenuto sulla questione. “Posso dirvi che quando si tratta di creare una esclusiva Sony tripla A di prima qualità, c’è una forte enfasi sulle storie e le narrative basate sui personaggi”, e Days Gone non fa assolutamente eccezione. ”

Days Gone verrà pubblicato il 26 aprile, esclusivamente su PlayStation 4.

Avatar
Fabio Corsini
Gioco fin dal 1978, anno in cui fui folgorato da Pong su console Atari. Mi diletto praticamente con qualsiasi genere a parte gli strategici, i miei preferiti sono i JRPG.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

RECENSIONI

GUIDE TROFEI