Marvel’s Avengers – Recensione

In sintesi, Marvel's Avengers è un prodotto che risulta apprezzabile ai fan dei film Marvel. Nonostante il gioco sia destinato ad aggiornarsi man mano nel corso del tempo, allo stato attuale il titolo ha molto da offrire, sia in termini di contenuti ma anche in ore di gioco. Consigliamo il titolo a chi ama davvero l'MCU e tutto ciò che gira attorno alla Marvel. In ogni caso il titolo continuerà a vivere e migliorarsi, magari attirandovi con i prossimi aggiornamenti o, perché no, con l'uscita su PS5!

Solitamente, quando sentiamo Marvel, è impossibile non stare sull’attenti. Dai fumetti ad Hollywood, grazie a Stan Lee abbiamo imparato a conoscere ed amare tantissimi supereroi, i quali hanno visto la loro momentanea conclusione in Endgame.

Se nel mondo del cinema, maneggiati dalla cura dei fratelli Russo, i cinecomix si sono sempre dimostrati capaci di ammaliare milioni di fans, non si può dire lo stesso della loro controparte videoludica. I titoli basati sui supereroi hanno avuto diversi alti e bassi, anche se i loro titoli brandizzati “LEGO” risultavano davvero simpatici e ben realizzati, sopratutto per un pubblico più piccolo.

Dopo un lungo susseguirsi di rumor, nel 2017 Marvel, assieme Square Enix e Crystal Dynamics, ha finalmente annunciato Marvel’s Avengers. Ed è proprio questo il titolo che andremo ad analizzare oggi, il quale propone un esperienza ludica molto simile a quanto visto in moltissimi altri titoli (come Destiny, per esempio). Ci troviamo davanti ad un gioco nato per evolversi nel corso degli anni, con sempre nuove missioni e nuovi personaggi, tra cui i già annunciati Kate Bishop e Spider-Man (quest’ultimo in esclusiva delle console Sony).

Concludendo questa mia breve introduzione, ho cercato di dare un giudizio il più completo possibile terminando l’endgame e tutte le altre varie missioni proposte. Senza perdere altro tempo, mettetevi comodi e preparatevi a partire insieme a noi in questa nuova recensione!

marvel's avengers img rece

Come tutto ebbe inizio….L’A-Day!

Nonostante la natura del gioco sia prettamente incentrata sull’online, Marvel’s Avengers presenta una campagna veramente degna di nota e cinematografica al punto giusto. Un’avventura decisamente appagante per tutti coloro che amano l’MCU.

Il titolo ci mette nei panni di Kamala Khan, meglio conosciuta come Mrs Marvel, la quale è diretta a San Francisco assieme al padre per partecipare all’A-Day. Questo giorno di festa vede la presenza tutti gli Avengers, difatti, sin dai primi minuti, avrete modo di incontrare Thor, Vedova Nera, Capitan America, Tony Stark e così via.

Durante i festeggiamenti, però, un gruppo di mercenari guidati da Taskmaster inizia ad attaccare la città, causando la distruzione non solo della Chimera (la nave volante appena inaugurata), ma anche dell’iconico Golden Gate.

Senza entrare troppo nel dettaglio, con questo breve incipt inizia la trama di Marvel’s Avengers, nella quale avremo il compito di riunire gli Avengers e sconfiggere in maniera definitiva la AIM, fazione e nemica principale del gioco.

La campagna non risulta comunque troppo longeva. Essendo, come anticipato, un gioco prettamente multiplayer, basteranno semplicemente dalle 10 alle 12 ore per portare a termine l’avventura. In ogni caso, gli amanti dell’MCU sapranno sicuramente apprezzarla tantissimo.

Preparatevi ad entrare in azione, Avengers!

Una volta conclusa la campagna e presa confidenza con tutti i personaggi giocabili, è finalmente giunto il momento di entrare nel vivo del gioco. Attualmente sono presenti: Kamala, Thor, Capitan America, Vedova Nera, Hulk ed Iron Man. La scelta del personaggio, inoltre, non ha alcun un impatto sul gameplay. Personalmente credo che i più semplici da utilizzare siano Kamala e Hulk, avendo la possibilità di colpire a distanza e di allungarsi. Nel caso amaste divertirvi restando in volo, Thor e Iron Man sono sicuramente la vostra scelta ideale. Per ultimo, Vedova nera riuscirà sicuramente a soddisfare anche i più amanti dello stealth tra voi.

Nonostante allo stato attuale il gioco non presenti ancora il 100% dei contenuti promessi, dato che verranno aggiunti man mano nel corso del tempo, il tutto appare comunque godibile ed un ottimo punto di partenza. Quanto incluso è infatti un buon modo per iniziare a costruirsi una build e salire di livello.

Al centro dell’esperienza di gioco troviamo il “Tavolo Strategico“, già visto per la prima volta durante la beta, il quale ci da accesso a tutte le missioni presenti nelle diverse aree attualmente disponibili.

Le missioni vanno dalle più semplici missioni iconiche, le quali approfondiscono il backlog dei personaggi che ne fanno parte con qualche riferimento al loro universo (assolutamente non connessi all’MCU), le missioni “Alveari”, ovvero una serie di ondate di nemici fino ad un massimo di 8 piani, le simulazioni “Harm”, delle semplici ondate in una sala di allenamento virtuale, e i “Settori Criminali”, missioni giornaliere delle due fazioni presenti nel gioco. Infine, lo Shield e gli Inumani comandata da Ant-Man, personaggio presente ma sfortunatamente non giocabile.

In queste missioni, oltre che far aumentare i punti esperienza per la relativa fazione, avremo modo di affrontare sempre alcuni boss. Dai cloni di Taskmaster ai cloni di Abominio, passando anche per qualche Aeronave da guerra.

A queste missioni più grandi fanno da contorno: missioni di fazione, camera di sicurezza, difesa settore ed altri tipi ancora.

Riassumendo a grandi linee, allo stato attuale Marvel’s Avengers presenta davvero tantissime attività. Ciò che forse potrebbe far annoiare molti giocatori è la scarsa varietà, soprattutto a livello di ambientazioni. A lungo andare, infatti, ci si ritrova sempre negli stessi luoghi.

Un esperienza di gioco già vista, ma appagante

Di base, Marvel’s Avengers si presenta ai giocatori come un semplice action-rpg, il quale strizza l’occhio a molti altri giochi di questo genere. Se volessimo fare un azzardo, potremmo paragonare questa esperienza a quanto provato sul famosissimo Destiny.

Il titolo ci da la possibilità di usare qualsiasi personaggio in qualunque missione, senza alcun obbligo di sorta. Il tutto è anche gestito dal livello di potenza e dalla difficoltà di gioco, la quale va da un minimo di 1 ad un massimo di 4.

Inoltre, nonostante ci si ritrovi su spazi davvero ampi, in ogni scenario abbiamo completa libertà di esplorazione. Il titolo prevede la presenza di diversi obiettivi secondari, tra cui scrigni, nemici d’élite ed altri obiettivi.

Il sistema di loot è stato inoltre davvero ben gestito. Giocando a difficoltà massima, infatti, è veramente facile trovare tanti oggetti Leggendari ed Epici, ognuno con il proprio ranking ed abilità passive particolari. Il loot ed i diversi materiali presenti nel titolo giocano un ruolo fondamentale nell’esperienza, in quanto potenziandoci man mano è possibile alzare il nostro livello potenza (attualmente bloccato ad un massimo di 150). Arrivarci non è per nulla semplice, in quanto sono richiesti veramente moltissimi materiali. Già arrivando a 140, però, vi sentirete davvero in grado di fronteggiare chiunque, anche settando le giuste abilità per ogni personaggio.

Giunti a parlare delle abilità, ogni Avengers ne ha a disposizione di tre tipi: una di supporto, che viene attivata per ogni membro della squadra, una d’assalto e, infine, una mossa suprema. Ogni abilità può essere potenziata sbloccando altre abilità passive, dando quindi ampia libertà al giocatore di costruirsi una build a piacere.

Insieme per la gloria!

Marvel’s Avengers arriva sulle console di attuale generazione con una risoluzione in 4K upscalato e 30fps su PlayStation 4 Pro, mentre una risoluzione a 1080p per l’ormai versione base della console.

Dal punto di vista tecnico, il titolo è visibilmente migliorato rispetto alla beta provata prima dell’uscita. Ottima la cura riposta sia nella realizzazione dei personaggi, ma anche dell’ambiente circostante.

Anche le OST risultano davvero ottime e ben integrate. Stesso discorso per il doppiaggio in lingua nostrana, anche se talvolta può capitare che i personaggi dicano qualche battuta in inglese.

GUIDE TROFEI

Little Big Workshop – Recensione

Da amante di strategici e simulativi, ho sempre apprezzato la complessità del proporre sfide organizzative ai giocatori. Passando tra moltissimi esponenti del genere, da...

Space Crew – Recensione

Siamo in un periodo decisamente impegnativo in qualità di videogiocatori. Il mese di ottobre è solito mettere sul piatto una miriade di videogiochi, le...
Francesco Suozzo
Francesco Suozzo
Appassionato di console sin da bambino, ha cominciato la sua carriera da videogiocatore con l'intramontabile PlayStation One e tanto tempo ci vorrà prima di attaccare il DualShock al muro. Predilige con maestria quasi tutti i generi videoludici, eccezion fatta per i puzzle game. Ha un debole per JRPG e RPG ed è un malato di Final Fantasy e Metal Gear Solid.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome