Little Big Planet

E’ sicuramente un must del suo genere e un titolo di punta per PlayStation 3. Nel complesso è un gioco riuscito veramente bene e che non ha deluso le aspettative dei giocatori. Se lo proverete lascerà sicuramente il segno, soprattutto per la sua originalità.

Sviluppato da: Media Molecule
Prodotto da:
Sony Computer Entertainment Europe
Distribuito da:
Sony Computer Entertainment Europe
Data di Pubblicazione:
05 Novembre 2008
Valutazione Menu: 8/10
Valutazione GamePlay: 8/10
Valutazione Longevità: 9/10
Valutazione Grafica: 8/10
Valutazione Sonoro: 7/10
Valutazione Online: 9/10

Menu & Intro
Una volta inserito il disco nella nostra console e avviato il gioco vi troverete al comando di “SackBoy”, protagonista del gioco, già a partire dall’introduzione al menu principale (si fanno subito notare le scelte originali di questo titolo). Lo potrete muovere all’interno di una stanza dove di fronte a voi noterete la presenza di un “Sixaxis”. Avvicinandovi ad esso e premendo il tasto quadrato, “SackBoy” si metterà a comandare il pad. Vi appariranno davanti tre mondi riservati rispettivamente alle modalità “Storia”, “Gioco Online” ed “Editor”. E’ un menu di facile utilizzo e molto intuitivo che vi farà entrare nel mondo di “LittleBigPlanet” con pochi click. Particolarità del menu è la possibilità di personalizzare la stanza con gli adesivi che troverete e sbloccherete durante le avventure di questo videogame.

GamePlay
Anche qui intuitività e semplicità fanno da padrone. Oltre ai classici comandi per il movimento, per poter utilizzare “SackBoy” sono sufficienti altri due tasti: il tasto “X” per saltare (in base all’intensità della pressione “SackBoy” effettuerà salti più o meno lunghi) e il tasto “R1” per farlo aggrappare a parti morbide (come gomma o plastica). Inoltre per poter personalizzare il personaggio con accessori vari (sbloccati nei livelli o a pagamento nel “PSN Store”) e per attaccare adesivi nei livelli come più ci piace è disponibile in qualsiasi momento il menu “Pop-It”, accessibile premendo il tasto quadrato. Per quanto riguarda invece le modalità di gioco, esse non si discostano molto dalle classiche del genere platform: salti da una piattaforma all’altra, arrampicate su varie strutture e nemici da abbattere. Per rendere ancor di più originale questo titolo vi è la possibilità di far cambiare espressione al nostro “SackBoy” utilizzando le frecce direzionali (potrà passare da un’allegra risata a una triste smorfia secondo la nostra volontà).

Longevità
Per quanto riguarda la modalità Storia, sotto il punto di vista della longevità il titolo raggiunge livelli discreti. Il gioco è composto principalmente da 25 livelli (il cui obiettivo primario è completarli, ma si possono anche intraprendere sfide quali, ad esempio, lo sbloccare il 100% degli oggetti presenti o senza perdere delle vite). Il grande contributo della modalità online non fa altro che aumentare decisamente la longevità del videogame, permettendoci di giocare tantissimi livelli creati da utenti di tutto il mondo. Se ciò non bastasse, sono anche presenti altri pack scaricabili dal “PSN Store”: grazie a questi è possibile cimentarsi in stuzzicanti livelli aggiuntivi con ambientazioni celebri (come ad esempio alcuni livelli riguardanti la saga “Metal Gear Solid” o alcuni riguardanti il “Natale”).

Grafica
Nonostante la grafica non sia la qualità principale del titolo e dia al gioco un tono di favola in stile cartone animato, il dettaglio grafico non è affatto carente. Materiali come legno, metalli e gomma sembrano quasi tangibili con mano e, se l’inquadratura si avvicina, il mitico “SackBoy” può vantare un’ottima resa grafica per ogni singola fibra del suo corpo. Anche il motore fisico del titolo è eccellente: i salti, gli oggetti da trascinare e tutto ciò che riguarda i movimenti del pupazzo è realizzato con ottima fluidità.

Sonoro
Ad accompagnare le nostre avventure ci sarà una colonna sonora davvero azzeccata: anch’ essa è molto divertente da sentire. Durante i livelli incontreremo delle radio e in quei punti la canzone di sottofondo andrà a cambiare. Questa particolarità è presente anche nella modalità “Editor” dei livelli, in cui saremo noi a scegliere dove far partire un determinato pezzo (con il posizionamento di queste particolari radio), il volume del motivo e la sua area di diffusione.

Modalità Online
Sicuramente è una modalità importante per “LittleBigPlanet”. E’ infatti possibile giocare la “Storia” in condivisione con un massimo di altri tre giocatori. Inoltre potremo condividere i livelli da noi creati attraverso l’ “Editor” o giocare direttamente quelli messi a disposizione da parte di altri utenti. Per la loro creazione ci sono a disposizione molti tutorial ben dettagliati su come spostare, creare, eliminare forme e su come fare di tutto e di più con ogni oggetto presente nel mondo di “SackBoy”. Ci vorrà un po’ di pratica prima di riuscire a maneggiare con padronanza gli oggetti, ma una volta imparato si può dare libero sfogo alla fantasia.

GUIDE TROFEI

Little Big Workshop – Recensione

Da amante di strategici e simulativi, ho sempre apprezzato la complessità del proporre sfide organizzative ai giocatori. Passando tra moltissimi esponenti del genere, da...

Space Crew – Recensione

Siamo in un periodo decisamente impegnativo in qualità di videogiocatori. Il mese di ottobre è solito mettere sul piatto una miriade di videogiochi, le...
Antonio Loparco
Antonio Loparcohttps://www.playstationzone.it
Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome