Guitar Hero: Van Halen

Neversoft e Activision regalano un giusto tributo al mondo del rock con la realizzazione di questo Guitar Hero, portando tutta la simpatia e bravura dei mitici Van Halen ormai scolpiti nella storia del rock. Non ci resta che consigliarlo a chi ama Guitar Hero in quanto troveranno un buon livello di sfida e a tutti i fan che vorranno fare i brani dei loro eroi.

Sviluppato da: NeverSoft
Prodotto da: Activision
Distribuito da: Activision
Data di pubblicazione: 19/02/2010

Storia & Longevità: 7.5/10
Gameplay : 8/10
Caratteristiche Tecniche: 8/10
Sonoro: 9/10
Modalità Online: 7/10

 

 

La leggenda del gruppo chiamato Van Halen

Ormai nei negozi dal 19 febbraio la terza espansione del gioco Guitar Hero pone un giusto tributo ai mitici Van Halen, dopo aver visto le precedenti edizioni dedicate agli Aerosmith e i Metallica. Questo videogame è sicuramente stato sviluppato per rendere omaggio a uno dei più grandi chitarristi, Eddie Van Halen che con i suoi devastanti assoli ha ispirato la maggior parte dei nuovi chitarristi metal. Il gioco si propone senza una storia vera e propria in quanto una volta selezionata la carriera ci vedremo davanti un Eddie impegnato nel mitico assolo Eruption. Alla fine di questo dovremmo realizzare una della canzoni più famose del gruppo, Panama. Infine verremo reindirizzati al classico menù di ogni Guitar Hero dove ci verrà richiesto di realizzare il proprio chitarrista che suonerà le canzoni delle altre band presenti nel titolo anche se risulta essere un personaggio abbastanza inutile in quanto nel 70% delle canzoni impersoneremo Eddie. A questo punto non ci resta che selezionare il “Suona concerto” ma qui ci troveremo ad una novità. Infatti non dovremo selezionare i vari concerti in cui nel precendenti episodi si eseguivano una serie di 3/4 canzoni, ma ad una vera e propria lista di canzoni che andranno a sbloccarsi con l’accumulo di stelle che ci verranno assegnate con la buona esecuzione del pezzo. Ci troveremo a sbloccare a turno canzoni di Van Halen alternate con le altre band.

 

La Chitarra? La nostra migliore amica

Il gameplay non si discosta dai precedenti episodi anche perché Activision sarebbe folle a cambiare un mix che ha reso la celebre serie di Guitar Hero, facendola diventare una della più vendute di tutti tempi. Per quanto riguarda le novità abbiamo l’introduzione dell’accumulo di stelle nella modalità carriera che ci consentirà di acquisire nuovi brani e ci sarà consentito di selezionare le note in 5 difficoltà: base, facile, medio, difficile e esperto. Ottima la realizzazione degli assoli di Eddie i quali riproducono perfettamente la difficoltà e la bellezza dei pezzi, rappresentando una vera e propria sfida per ogni giocatore che si ritiene un vero fan di Guitar Hero. Insomma sotto il  profilo del gameplay non ci si deve aspettare niente di nuovo da questo episodio di Guitar Hero. Avremo di fronte una moltitudine di brani, 47 per la precisione di cui 25 dei Van Halen e 3 assoli di Eddie Van Halen. Inoltre ci saranno altri pezzi interessanti tra cui I want it All dei Queen.  Molto divertente come sempre il multiplayer locale con cui divertirsi a battaglie tra chitarre con i propri amici oppure suonare alcuni pezzi di questo mitico gruppo tutti insieme alle modalità più elevate.

 

 

I Van Halen su un piedistallo

Il mitico gruppo rock che ha spopolato tra gli anni 70/80 non sente per niente il peso del tempo, in quanto il loro stile musicale accompagnato dalla buona caratterizzazione dei componenti del gruppo ci fa sentire come se fossimo davvero sul palco con loro. Il lavoro fatto da Neversoft  su ogni componente della band risulta essere ottima, di nota qualche nuovo palcoscenico mentre per quel che riguarda la caratterizzazione degli altri personaggi esterni al gruppo resta immutata. Ottimo come sempre il sonoro di ogni strumento inserito ad ogni canzone. Da segnalare la qualità dei pezzi storici dei Van Halen come : Jump, Eruption, Panama che godono di una pulizia perfetta come se fossero stati registrati poco tempo fa.

Ecco qua la tracklist ufficiale del titolo:

Ain’t Talkin’ ‘Bout Love        Van Halen

And the Cradle Will Rock…   Van Halen

Atomic Punk                      Van Halen

Beatiful Girls                     Van Halen

Best of You                       Foo Fighters

Cathedral Van Halen

Come to Life                      Alter Bridge

Dance the Night Away         Van Halen

Dope Nose                        Weezer

Double Vision                    Foreigner

Eruption                           Van Halen

Everybody Wants Some      Van Halen

Feel Your Love Tonight       Van Halen

First Date blink-182

Hang’em High                  Van Halen

Hear About It Later           Van Halen

Hot For Teacher               Van Halen

I Want It All                    Queen

Ice Cream Man                 Van Halen

I’m the One                      Van Halen

Jamie’s Cryin’                  Van Halen

Jump                              Van Halen

Little Guitars                    Van Halen

Loss of Control                 Van Halen

Master Exploder               Tenacious D

Mean Street                     Van Halen

Pain   Jimmy                    Eat World

Painkiller                         Judas Priest

Panama                          Van Halen

Pretty Fly                        The Offspring

Pretty Woman                  Van Halen

Rock and Roll is Dead        Lenny Kravitz

Romeo Delight                  Van Halen

Runnin’ with the Devil        Van Halen

Safe European Home         The Clash

Semi-Charmed Life           Third Eye Blind

Sick, Sick, Sick                Queens of the Stone Age

So This Is Love                 Van Halen

Somebody Get Me a Doctor   Van Halen

Space Truckin’                 Deep Purple

Spanish Fly                     Van Halen

Stacy’s Mom                    Fountains of Wayne

The End of Heartache Killswitch  Engage

The Takedown                 Yellowcard

Unchained                      Van Halen

You Really Got Me            Van Halen

White Wedding                Billy Idol

 

 

Una sfida mondiale a colpi di chitarra

Presente nel titolo una discreta modalità online nella quale troveremo una opzione veloce per inizio matchmaking la quale ci parerà un sfidante  a caso di tutto il  mondo e inizieremo una battaglia tra chitarre. Ogni partecipante suonerà al proprio livello guadagnato nella modalità singolo giocatore e questo garantirà parità nelle sfide online tra tutti i giocatori. Presente anche la modalità per suonare in una band con altri giocatori e una opzione sfida pro che ci permetterà di decidere varie modalità di gioco per personalizzare il tipo di partita. All’inizio di ogni battaglia verrà estratto a caso colui che deciderà il brano da eseguire per poi andare ad alternanza. Durante queste sfide non abbiamo riscontrato lag di sorta ma di tanto in tanto disconessioni  a volte causata da qualche giocatore poco corretto e  altre per colpa dei server.

 

 

GUIDE TROFEI

Little Big Workshop – Recensione

Da amante di strategici e simulativi, ho sempre apprezzato la complessità del proporre sfide organizzative ai giocatori. Passando tra moltissimi esponenti del genere, da...

Space Crew – Recensione

Siamo in un periodo decisamente impegnativo in qualità di videogiocatori. Il mese di ottobre è solito mettere sul piatto una miriade di videogiochi, le...
Antonio Loparco
Antonio Loparcohttps://www.playstationzone.it
Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome