Pillole di E3 2014

Sony-E314-Conf-Date-Set

Sony-E314-Conf-Date-Set

Come ogni videogiocatore che si possa definire tale, anche noi di PS3Zone ci siamo attrezzati al meglio possibile per seguire in diretta le conferenze all’E3 2014, dando ovviamente un occhio anche alla concorrenza. Di seguito troverete un breve resoconto dell’evento videoludico per eccellenza, completo di pareri personali su ciò che ci è piaciuto in particolare. Per ovvi motivi non parleremo dell’evento Nintendo, pur avendo apprezzato la qualità dei titoli mostrati, ma faremo un cenno su quella Microsoft in quanto sono stati mostrati alcuni titoli che saranno disponibili anche per console Sony.

Conferenza Microsoft
Durante la prima conferenza, ossia quella Microsoft, abbiamo potuto assistere ad alcune presentazioni di titoli che saranno multipiattaforma. Come da tradizione, Activision ha presentato il nuovo Call of Duty: Advanced Warfare, al solito con contenuti disponibili prima su piattaforma concorrente. È stato mostrato il gameplay di Assassin’s Creed Unity, il quale unirà il gameplay tipico della saga alla possibilità di affrontare la storia in modalità cooperativa a quattro giocatori, davvero interessante. È stato mostrato il seguito spirituale di Limbo, ossia Inside, uscirà inizialmente su Xbox e molto probabilmente approderà anche su console Sony. Fa molto piacere l’annuncio del seguito di Tomb Raider, gioco che abbiamo apprezzato sia su PS3 che su PS4, dal titolo Rise of the Tomb Raider. Assolutamente fantastico The Witcher 3, del quale è stata mostrata una missione di caccia da parte del protagonista Geralt. Per ultimo, abbiamo potuto vedere il gameplay dell’atteso The Division, titolo per il quale abbiamo molte aspettative.

Conferenza Electronic Arts
La seconda presentazione alla stampa ha visto al centro EA, la quale ha mostrato titoli già annunciati in aggiunta a qualche piccola sorpresa. Star Wars: Battlefront è stato mostrato sotto forma di filmato in-game allo stato embrionale/concept, davvero poco per poter esprimere un giudizio. Stessa sorte è toccata al nuovo Mass Effect, speravamo di poter vedere un po’ più di sostanza e invece ci siamo dovuti accontentare di qualcosa che sembrava più un dev diary. Dragon Age: Inquisition sembra immenso e con un divertente combat system, da tenere d’occhio se avete amato i due titoli precedenti. Presente anche l’immancabile The Sims, giunto ormai alla quarta incarnazione e ancora adorato da molti giocatori. Non sono mancati i soliti titoli sportivi, in particolare UFC, NHL, PGA Tour, Madden e FIFA, il tutto incentrato più sugli sport amati dal pubblico americano, visto anche il luogo dove è ospitato l’E3.
Sembra ben strutturato il nuovo gioco di Criterion (ancora senza un nome definitivo), un’esperienza basata sugli sport estremi, nella fattispecie abbiamo ammirato una sequenza in soggettiva nella quale si passava da veicoli di terra, mare ed aria, in un titolo di guida divertente e dinamico. Speravamo di poter vedere qualcosa di più concreto di Mirror’s Edge 2, ma purtroppo è stato mostrato ben poco.
La bomba finale è stata un filmato atto a mostrare il multiplayer di Battlefield: Hardline, FPS sviluppato da Visceral e previsto per fine 2014. Non solo, è stato annunciato che i possessori di Battlefield 4 su PS4 avrebbero potuto accedere alla beta da quel preciso istante e noi non ci siamo fatti ovviamente pregare.
Una conferenza EA con abbastanza titoli, peccato che molti di questi sono stati mostrati in una forma davvero acerba. Un vero peccato.

Conferenza Ubisoft
Far Cry 4
, inutile dirvi quanto attendiamo questo titolo avendo apprezzato il terzo capitolo della serie. Lo abbiamo visto in azione tra sequenza iniziale e fasi di gameplay, ammirando nel mentre l’azzeccatissima ambientazione scelta per il gioco. Just Dance 2015 rappresenta ciò che Ubisoft userà per attirare giocatori casual, un titolo che ogni anno macina numeri piuttosto alti a livello di vendite. Sono stati presentati nuovamente The Division e Assassin’s Creed Unity, in particolare tramite spettacolari sequenze in CG. Da tenere in considerazione il promettente The Crew, gioco di corse sviluppato dai ragazzi di Reflections e di cui ora si conosce la data di uscita, prevista per la fine di quest’anno.

Valiant Hearts: The Great War è un interessante titolo in 2D ambientato nella Prima Guerra Mondiale e basato sull’Ubi Art Framework. Grande impatto ha avuto l’ultimo gioco presentato, il nuovo Tom Clancy’s Rainbow Six Sierge, il quale ha offerto una sequenza di gioco che ha visto una squadra SWAT fronteggiare una gang. Un vero peccato per la mancanza di Prince of Persia e di Beyond Good and Evil 2.

Conferenza Sony
La conferenza PlayStation ha avuto una durata di ben due ore, piena di molti titoli interessanti ma deludente per la mancanza di alcuni giochi. Si è partiti con la beta di Destiny che sarà inizialmente in esclusiva per PS4 ed è stata confermata la possibilità di iscriversi per potervi partecipare. Destiny uscirà anche in bundle con la nuova PS4 di colore bianco, e sarà disponibile in concomitanza con l’uscita del gioco il 9 settembre 2014. The Order: 1886 sembra spettacolare, pur essendoci stati solo pochi secondi di gameplay vero e proprio. Davvero carino Entwined, disponibile già da ora su PlayStation 4, vi consigliamo di darci un’occhiata. Abbiamo potuto vedere il DLC stand-alone di Infamous: Second Son intitolato First Light e relativo al personaggio di Fetch. Annunciato poi a sorpresa LittleBigPlanet 3, che sarà disponibile a fine anno sia su PS3 che su PS4.
Gli amanti di Dark Souls e Demon’s Souls staranno già amando Bloodborne, titolo di From Software esclusivo per PS4. Altro gameplay per lo spettacolare Far Cry 4, in particolare sono state mostrate scene con elicotteri, elefanti e molto altro. Non è stato ben chiaro come funzionerà con precisione, ma Sony ha annunciato che i giocatori PS4 potranno invitare in partita altri giocatori anche se non sono in possesso di quel particolare titolo. Dead Island 2 è stato presentato tramite un trailer molto ironico in CG, ma non sono state mostrate scene di gameplay. Magicka 2 è il seguito del fortunato titolo basato sulla mitologia norrena. Gli amanti delle avventure grafiche della Lucasarts gioiranno nel sapere che il remake del leggendario Grim Fandango è previsto su PS4 e PS Vita. Grande importanza è stata data ai titoli indie, in particolare a Broforce, Titan Souls, Not a Hero ed Hotline Miami 2. Let It Die  è un free-to-play esclusivo per PS4 sviluppato da Suda 51 e previsto per l’anno prossimo. Abzu è il nuovo gioco creato dagli ex membri di Thatgamecompany e sembra essere un viaggio tra le meraviglie dell’oceano. No Man’s Sky è un gioco esplorativo con mappe generate in maniera procedurale, sembra potenzialmente buono. Sony sta puntando molto su Project Morpheus, tanto che i giornalisti presenti all’E3 lo stanno testando tramite due demo presenti negli stand PlayStation. Grande importanza ai titoli free-to-play, tanto che ne sono previsti ben 25 in uscita nei prossimi mesi.
PlayStation Now  potrà essere provato in beta dal 31 luglio su PS4, successivamente su PS3 e PS Vita. Nonostante la scarsa presenza di titoli in tal senso, Sony ha confermato che sono in sviluppo oltre 100 titoli per PS Vita. PlayStation Vita TV arriverà in USA ed Europa con il nome di PlayStation TV, al prezzo di 99 € ed in colorazione nera. Mortal Kombat X sembra essere tutto il meglio di quello che i fan della serie potessero sperare ed è stato mostrato finalmente in azione. È stato confermato il film di Ratchet & Clank ed annunciato il remake per PS4 del primo titolo della serie. The Last of Us Remastered uscirà il 29 luglio su PlayStation 4, non sappiamo ancora se a prezzo intero o ridotto ma conterrà sicuramente l’espansione Left Behind. Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, presentato tramite le immancabili sequenze filmate, dovrebbe far felici tutti i fan della serie, specialmente chi è rimasto scottato per la politica adottata per il prologo uscito da qualche mese.
Tutti smetteranno di parlare dei rumor riguardanti GTA V su PS4, visto che è stato dichiarato ufficialmente che, a fine anno, il titolo Rockstar uscirà sulle nuove piattaforme. Sarà possibile importare salvataggi e progressi sia da PS3 che da Xbox 360. Batman Arkham Knight è il titolo definivo per gli amanti dell’eroe di Gotham City, ed è stato mostrato un video di gameplay da lasciare a bocca aperta. La fine della conferenza è stata naturalmente dedicata ad Uncharted 4, mostrato in un trailer cinematografico in tempo reale dai dettagli sbalorditivi. Deludente il fatto che non abbiano mostrato nulla sul nuovo progetto di Santa Monica e su The Last Guardian.

Commento di Davide “BigBoss87” Begni
Era difficile replicare l’E3 dell’anno scorso (nel quale sono state presentate le nuove console), sia da parte di Sony che della concorrenza e delle terze parti. È stato un E3 basato più su remake, porting, seguiti e titoli già mostrati che su materiale fresco, eccezion fatta per i sempreverdi giochi indie. Ho ancora più l’impressione che le nuove console siano state rilasciate troppo in fretta, vista la moltitudine di titoli rimandati al 2015 e i titoli attesissimi che risultano ancora in una fase embrionale dello sviluppo. Tra i titoli mostrati, i tre che attendo con più trepidazione sono, in ordine sparso, Uncharted 4, Mirror’s Edge 2 ed Hotline Miami 2.

Commento di Loris “Asmodeus_Psycho” Mattiolo
Purtroppo questo E3 non è stato in grado di entusiasmarmi in modo particolare, forse a causa delle aspettative troppo alte generatesi in queste ultime settimane, forse proprio per la scarsa qualità complessiva di quanto mostrato durante l’evento. Una serie infinita di trailer, video in-engine, concept e filmatini vari ed eventuali, con poche scene di gioco vere e proprie ed ancor meno parti giocate in real time alla fiera. Per quanto mi riguarda un’accozzaglia di contenuti mostrati solo per fare numero, con pochissime vere novità, poche nuove IP ed una forte focalizzazione su seguiti e remastered/remake HD.
Ottima la presentazione ed il supporto agli indie ed ai Free-to-play
mostrati durante la fiera, sopratutto all’evento Microsoft, sperando che gli stessi non restino relegati solo sulla piattaforma di Redmond.
Purtroppo alla lista di titoli che già attendevo prima dell’E3 non si va ad aggiungere nulla visto che, per quanto mi riguarda, i titoli più interessanti mostrati sono quelli di cui già si conosceva l’esistenza e dei quali si sono già visti trailer, concept e video del giocato, come Destiny, The Witcher e The Division.

Commento di Antonio Loparco
L’E3 è sempre un terno al lotto. Ci si trova ogni anno di fronte a conferenze che parlano di titoli di cui già si vociferava nei giorni precedenti all’evento di Los Angeles e si aspettano annunci di titoli di cui poi non se ne parla minimante. Quest’anno non è stato da meno e per quanto riguarda la piattaforma Sony ci sono state poche vere sorprese, se non un LittleBigPlanet 3, mostrato per la prima volta durante la conferenza Sony PlayStation, e i vari titoli Indie sempre molto interessanti.

Quello che però ogni giocatore si aspetta da questo grande evento sono i titoli da tripla A, che per novità sono stati veramente pochi se non il già preannunciato Uncharted 4, di cui si è visto ben poco. Nulla da fare anche per Santa Monica, che qualche giorno fa ha pubblicato un messaggio via Twitter che faceva sperare in un seguito di God of War ma nulla del genere è stato invece annunciato.

Personalmente mi aspettavo anche più attenzione per la periferica Project Morpheus
, ancora troppo “misteriosa” per il pubblico. Oltre a questo in generale le conferenze sono state mediamente interessanti e ci sono stati titoli che mi hanno incuriosito, anche se bisognerà attendere il 2015 per tutto quanto e, a quanto sembra, quest’anno ci dovremo accontentare soprattutto di molti porting.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here