PES 2012 – Anteprima Hands On


Piattaforma:
Genere:
PlayStation Move:
Compatibilità 3D:
Sviluppato:
Distribuito:
Pubblicato:
Data Rilascio:
PEGI:
Giocatori:
Versione:
Sito Ufficiale:
PS3, Xbox360, PC
Calcistico
No
No
Konami
Halifax
Konami
29 settembre 2011
3+
2 + multiplayer
Pal Demo
n/d

Come già saprete ogni anno Konami rilascia nel periodo autunnale il suo titolo di simulazione calcistica su varie console. Sto parlando proprio di Pro Evolution Soccer che quest’anno uscirà il 29 settembre. Grazie alla demo recentemente uscita possiamo ora darvi un primo parere su questo titolo, anche se si tratta ancora di una versione di prova rilasciata con codice non definitivo.

Le novità 2012
Quest’anno dopo aver provato il gioco abbiamo notato che la Konami ha finalmente fatto dei passi avanti. Entrati in partita abbiamo subito notato che lo stadio ed il campo hanno un dettaglio grafico davvero notevole, e la telecamera a tre quarti di campo che filma i nostri giocatori è posizionata alla perfezione, permettendoci di avere sempre una buona visuale di gioco.
Una volta iniziata la partita ci ha impressionato l’intelligenza artificiale dei giocatori in campo (sia compagni che avversari) i quali cercano sempre di smarcarsi, creare triangoli, passaggi filtranti o nel caso degli avversari posizionare una buona difesa, costruire veloci azioni in contropiede ecc. Un ottimo miglioramento da parte di Konami, anche se purtroppo si notano ancora i fastidiosi, classici binari di Pro Evolution Soccer, che danno al gioco un’animazione poco fluida e scorrevole.
Un’altra aggiunta interessante sono le nuove finte e trick da affrontare nel “Uno contro uno” , che quali sono state modificate e semplificate (in confronto a PES 2011) e ovviamente ne sono state aggiunte anche di nuove, che vanno da quelle più semplici a quelle più complicate e spettacolari.
I modelli dei giocatori sono dettagliatissimi, soprattutto il viso dei calciatori che è praticamente uguale alla corrispettiva nella realtà. La fisionomia è invece standardizzata ad un unico modello, che varia solo in altezza. Nei movimenti durante il gioco i giocatori sembrano abbastanza fluidi e realistici nella corsa e nei vari movimenti caratteristici del calcio, però durante i video di replay possiamo subito notare che sono un po’ “robotizzati” e si muovono in maniera rigida.

Off The Ball
Una delle più importanti novità di questa nuova versione di PES è sicuramente l’opzione Off The Ball, che ci permette di controllare due giocatori contemporaneamente grazie ai due stick analogici. Grazie a questo infatti potremo creare azioni più studiate, smarcando il giocatore al quale passeremo la palla, oppure, in caso difensivo, far muovere due giocatori per fermare l’azione offensiva avversaria. Anche durante i calci di punizione, rimesse laterali, rimesse dal fondo e calci d’angolo potremo muovere un altro giocatore per posizionarlo dove vogliamo e poi premere il tasto cerchio o la X per passargli direttamente la palla.
Sicuramente è un ottima aggiunta a questo gioco, che però richiede un po’ di pratica prima di poterla usare alla perfezione.

Arbitri più realistici?
Anche gli arbitri e l’arbitraggio è stato modificato e corretto in PES 2012. Se l’anno scorso abbiamo visto i direttori di gara che fermavano l’azione per ogni singolo fallo, anche se non grave, o per qualsiasi fuorigioco, quest’anno possiamo subito notare che gli arbitri sono meno severi sia nei nostri confronti che in quelli degli avversari. Una aggiunta interessante è che anche in questa esperienza calcistica video ludica gli arbitri sono capaci di commettere errori. Ovviamente è stato fatto tutto questo per rendere il gioco più realistico.

Portieri fuori norma
Se c’è una cosa che alla quale Konami non ha ancora dato importanza nello sviluppo di PES 2012sono proprio i portieri, i quali forse verranno migliorati nella versione finale del gioco. Una volta entrati nell’area avversaria non avremo molta difficoltà a segnare. Gli errori sono molti, come l’incapacità di bloccare un tiro facile con le mani (la palla semplicemente rimbalza sulle mani del portiere ed esce in calcio d’angolo), oppure le uscite inutili durante un calcio d’angolo ecc. Questi errori succedono in continuazione, quindi speriamo che Konami faccia qualcosa per la versione finale, perché orma manca solo un mese di tempo prima del rilascio del gioco.

Commento di Peter Vogric
Anche quest’anno Pro Evolution Soccer ha introdotto molte interessanti novità sia nel gameplay che nei contenuti del gioco finale. Ci sono ancora diversi errori, come quelli dei portieri, e ci sono ancora da correggere e aggiustare diverse finezze. Nonostante questo il titolo promette bene, visto che durante le prove ci siamo divertiti nel giocarlo, e secondo me riesce a simulare molto bene una partita di calcio, simulando realisticamente le difficoltà presenti nel gioco reale.

 

Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here