Need for Speed: Hot Pursuit – Hands On

Piattaforma: XBOX 360, PS3, PC, Wii
Genere: Guida Arcade
Sviluppatore: Criterion Games
Distributore: Electronic Arts
Produttore: Electronic Arts
Data rilascio: 19/11/2010
Target: 12+
Giocatori: 1-2 + Multiplayer Online
Versione: PAL
Sito Ufficiale: http://hotpursuit.needforspeed.com/

Alla GamesCom di quest’anno ci sono state grandi novità, e una di queste è sicuramente il nuovo capitolo della serie Need for Speed. Una novità che viene dal passato…
Certo, subito può sembrare un controsenso o un errore di stampa ma è tutt’altro. E’ invece il modo migliore per descrivere l’origine di questo nuovo capitolo targato ovviamente EA. Purtroppo la serie in questione ha un po’ sofferto in questi anni, a causa di titoli non all’altezza e di conseguenza aspettative dei fans costantemente deluse. L’ultimo di questi, Shift, ha dato una svolta netta al franchise cercando l’approvazione del pubblico riuscendoci però solo a metà. Quindi Electronic Arts ha pensato bene di tornare ai fasti di un tempo, puntando alla modalità che ha fatto innamorare i videogiocatori di tutto il mondo, l’inseguimento/fuga dalla polizia. E per fare ciò ha pensato bene di chiamare i migliori sviluppatori di giochi di guida arcade su piazza, i mitici Criterion Games già autori di Burnout e questo basta e avanza per presentarli!

Provate a prendermi…
In fiera, dopo aver assistito alla conferenza stampa e quindi preso per bene appunti sulle novità del titolo che scoprirete leggendo, abbiamo potuto mettere le mani sulle postazioni giocabili allestite per l’occasione. Pad alla mano abbiamo potuto subito constatare il lavoro fatto dagli sviluppatori, le auto trasmettono pesantezza e solidità, a differenza dei precedenti capitoli. Ricorda molto Burnout per fare un paragone, con tutti i vantaggi che ne conseguono. Infatti nonostante questa peculiarità non sarà troppo difficile esibirsi in derapate controllate, e fare a sportellate con la polizia regala più emozioni del previsto. Ed è proprio intorno a quest’ultima che ruota la vera ragion d’essere del titolo. Gli eventi attivabili sulla mappa sono in pratica corse illegali tra auto (tutte sotto licenza ufficiale delle varie case costruttrici), una volta partiti e superata a velocità warp una pattuglia, la polizia comincerà a inseguire tutti i partecipanti, dando particolare attenzione al giocatore ovviamente. Oltre ad arrivare al traguardo quindi bisognerà difendersi e seminare gli sbirri che useranno ogni mezzo per fermarvi.

Giocando, abbiamo potuto testare la loro efficacia e l’interazione durante una corsa. All’inizio ci hanno rifilato semplici sportellate per intimidirci ma poi, come era logico aspettarsi, hanno piazzato posti di blocco a centro curva e nelle gallerie dove è più difficile riuscire a sfondare, ma non per noi. E’ stato poi un susseguirsi di posti di blocco sempre più massicci, con annesse strisce chiodate, fino ad arrivare al supporto aereo, in pratica un elicottero che vi insegue costantemente, ed infine una pattuglia della polizia a bordo di una supercar (Lamborghini, Pagani Zonda, Bugatti, ecc…). Come avete potuto comprendere abbiamo sudato le famose sette camicie per portare a termine la gara, e così sarà per voi. Tutto questo ha messo alla prova l’I.A. elaborata dai ragazzi di Criterion superando per ora il test a pieni voti. Per chi invece desidera vestire i panni dei “buoni” nessun gioco è stato più divertente e semplice. Guidando una pattuglia sarà possibile organizzare posti di blocco e chiamare il supporto aereo con la semplice pressione della croce direzionale. E una volta data l’ultima sportellata all’auto in fuga in modo tale da azzerargli l’energia partirà una sequenza in cui la vedremo ribaltarsi con un efficace mix di slow-motion, zoom e inquadrature alquanto cinematografiche.

Autolog, questo sconosciuto
Per quanto non sia stato possibile provare il comparto multiplayer, la GamesCom è stata comunque fonte di rivelazioni piuttosto importanti a riguardo. In conferenza stampa più precisamente, ci è stato spiegato nel dettaglio il cosiddetto Autolog. In cosa consiste? In pratica è un sistema ideato dagli sviluppatori per tenere il giocatore costantemente aggiornato su ogni informazione dell’universo online presente in Need for Speed Hot Pursuit, con un semplice colpo d’occhio. Ad esempio nella schermata iniziale verrà visualizzato il numero di amici online, se hanno stabilito un qualche tipo di record o di punteggio, ecc…Nel caso fosse così con un semplice tasto potrete facilmente proiettarvi nella sezione di mappa in oggetto e cercare subito di battere il loro record, niente di più semplice! Questo permette a chi desidera passare ore e ore a giocare al comparto online di difendere immediatamente la propria posizione in classifica e di avere tutte le informazioni che vuole sotto mano.
Sia in conferenza che alle postazioni di gioco l’impatto grafico ci è sembrato più che buono. I modelli poligonali sono ben realizzati e gli effetti di luce non mancano di certo. Spettacolari le scene slow-motion che si attivano quando si riesce a far fuori una pattuglia della polizia oppure mentre vengono inquadrati i posti di blocco o l’elicottero nel bel mezzo della gara. Nota di merito va data in particolar modo agli effetti di luce e ombra nel passaggio dal giorno alla notte, e agli effetti particellari durante le condizioni climatiche avverse che passeranno da una leggera pioggia a temporali tremendi. La sensazione di velocità che trasmette il titolo fa impennare il divertimento alle stelle, mentre difficoltà e I.A. della cpu (come già detto) si assestano su livelli ben bilanciati.

Commento di El Shafey Mido
Le aspettative, alimentate soprattutto dai flop dei precedenti capitoli, sono molto alte ed è inutile negarlo. Se anche questa volta il gioco non troverà il consenso dei videogiocatori e della critica sarà un duro colpo per EA. Il gameplay sembra offrire una buona profondità di gioco, puntando su un sistema già rodato e di indubbio successo. Mentre il comparto grafico fa il suo dovere l’unico dubbio che rimane è quello che concerne il multiplayer che potrà essere testato davvero solo dopo l’uscita del gioco. In pratica vorremmo mettere sotto i ferri questo fantomatico sistema Autolog, che se manterrà le promesse fatte potrebbe essere l’asso nella manica di questo Need for Speed Hot Pursuit, allungandone la longevità e di conseguenza il divertimento oltremisura. L’uscita è fissata per il 19 novembre, quindi c’è tutto il tempo per ottimizzare il tutto e dare agli appassionati della serie il ritorno, quello vero, del racing-game strettamente arcade più amato di sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here