Mortal Kombat – Anteprima

Piattaforma: Ps3, Xbox 360
Genere: Picchiaduro
Sviluppatore: NetherRealm Studios
Distributore: Warner Bros Interactive Entertainment
Produttore: Warner Bros Interactive Entertainment
Data rilascio: Generico primavera 2011
Target: n/d
Giocatori: 2 + multiplayer online
Versione: PAL
Sito Ufficiale: n/d

Gli appassionati dei picchiaduro e della serie saranno sicuramente rimasti a bocca aperta quando è stato annunciato un nuovo Mortal Kombat. Sviluppato dal team di Netherelam Studios, questo titolo si preannuncia crudele e cattivo come quelli del passato per la gioia di molti fan. Alla GamesCom 2010 abbiamo potuto provare con mano il lavoro finora svolto dalla software house, oltre ad assistere ad una presentazione da parte dello sviluppatore che ha spiegato le ultime novità inerenti quest’ultimo capitolo di Mortal Kombat. Ecco a voi l’anteprima!

Fatality in alta definizione
I fan conservatori di Mortal Kombat dovranno mettere da parte il vecchio stile per aprire le porta ad alcune novità che il team di Netherelam Studios ha deciso di introdurre all’interno di questo nuovo capitolo. La novità più importante riguarda una barra divisa in tre parti presente nella parte inferiore dello schermo, proprio come quella già vista più volte nella serie concorrente Street Fighter. Una volta caricata, potremo utilizzarla in diversi modi: utilizzando solo la prima parte potremo effettuare le classiche mosse speciali ma leggermente più potenti, e per fare ciò ci basterà premere il tasto della parata mentre effettuiamo la combinazione prestabilita; se invece decidiamo di utilizzare due parti potremo utilizzare una specie di combo-breaker che ci aiuteranno ad evadere le combo di giocatori più aggressivi. Ed ecco infine che siamo arrivati alle mosse più devastanti, le mosse X-Ray. Utilizzando infatti l’intera barra potremo effettuare delle mosse devastanti che mostreranno ai raggi X i nostri avversari, e vedremo ogni singolo osso ed ogni organo sgretolarsi ad ogni impatto. Molto scenica questa scelta, che da un ulteriore senso di violenza e crudeltà a questa serie ormai famosa anche per questo motivo. Inoltre, per aumentare l’impatto visivo i due combattenti man mano che il duello va avanti avranno i vestriti sempre più logori e strappati, lasciando spazio a ferite profonde e sanguinanti.

Ovviamente non mancano caratteristiche dei precedenti Mortal Kombat, che hanno fatto la storia dei videogame. Saranno infatti presenti ormai gli immancabili personaggi Raiden, Scorpion, Sub Zero e gli altri classici, e per quanto riguarda le vecchie glorie anche le ambientazioni sono state riprese e ricostruite in grafica next-gen.
Non poteva mancare ovviamente una modalità online dove affrontare i nostri amici. Questa sarà accompagnata da una modalità Tag Team già vista in altri piacchiaduro, ma con caratteristiche del tutto inedite. Si potrà cambiare il personaggio in modo rapido durante i combattimenti che però utilizzerà parte della barra speciale. Saranno possibili tre tipi di cambi: uno che vedrà la semplice sostituzione del personaggio, uno che vedrà l’incrocio dei personaggi in una combo per poi finire con quello di partenza, ed un cambio offensivo che vedrà il personaggio in entrata effettuare istantaneamente un colpo verso l’avversario.
Tecnicamente questo Mortal Kombat si è presentato bene. Fa effetto rivedere le vecchie glorie del passato con il dettaglio della next-gen, che valorizza ogni particolare. Nelle combo X-Ray si apprezza poi in modo particolare la grafica grazie ad uno zoom della telecamera proprio nel punto in cui colpiamo ed al rallentamento dell’azione stessa.

Commento di Antonio Loparco
Il team di Netherelam Studios non si è sbilanciato molto alle domande della stampa. Ci ha assicurato però che "questo Mortal Kombat sarà cattivo e crudele quanto, se non più, i suoi predecessori". Questo grazie anche alle tanto attese fatality, vera chicca di questo marchio. Sembra che sia stata data una buona revisione sulle sequenze per effettuare le combo, dando più immediatezza al titolo rendendolo accessibile anche a chi non è un esperto dei picchiaduro. Tecnicamente e scenograficamente la resa è davvero ottima e la realizzazione delle ambientazioni da ancora una volta quella sensazione di cupo che siamo stati abituati a vedere nei predecessori. Non ci resta quindi che attendere tante novità da parte degli sviluppatori vista la lontananza della data di uscita, prevista pre la primavera 2011.

Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here