Man of Medan – Ricapitoliamo trama, struttura e cast

1
41
Man of Medan - Ricapitoliamo trama, struttura e cast

La prima opera della “The Dark Pictures Anthology”, a cura di SuperMassive Games, troverà presto posto nelle librerie fisiche e digitali a disposizione della nostra console o PC da gioco. Man of Medan è parte del nuovo progetto, presentato in occasione della scorsa edizione della Gamescom, che permetterà al team britannico di sperimentare sui canonici canovacci dell’horror. Il tutto mirato ad offrire esperienze inedite e differenti tra loro.

Facciamo il punto di Man of Medan a pochi giorni dall’uscita

Con alle spalle Bandai Namco, forti dall’esperienza con Until Dawn, esclusiva PlayStation 4, ed i relativi esperimenti PlayStation VR con lo spin-off sparatutto su binari “Rush of Blood” ed il prequel “The Inpatient”, il team punta alla bellezza di otto avventure. Ovviamente, il risultato che Man of Medan porterà a casa potrebbe influire sui piani dell’intera raccolta.

Man of Medan - Ricapitoliamo trama, struttura e cast

Man of Medan: Un gruppo di giovani e una nave fantasma

L’incipit appare molto classico: quattro amici, accompagnati da una skipper, partono per un’escursione nel Sud del Pacifico alla ricerca di un tesoro. Al termine della giornata si scatena una tempesta, la quale avvicinerà i ragazzi ad una nave fantasma risalente al Secondo Conflitto Mondiale. La leggenda alla base di Man of Medan fa riferimento alla SS Ourang Medan, una fregata olandese scomparsa nel 1947 nelle acque indonesiane assieme a tutto il suo equipaggio. Nel 2019, a distanza di sessantadue anni, i giocatori potranno “fare luce” sul mistero.

Man of Medan - Ricapitoliamo trama, struttura e cast

Il loro destino è nelle vostre mani

La formula alla base è la collaudata avventura narrativa con bivi, che rifletterà le azioni che faremo avviare ai differenti protagonisti. Ancora una volta, tutti i personaggi controllabili sono in pericolo, nessuno potrebbe sopravvivere alla vicenda. Tocca a noi salvarli o decidere quale pericolo sarà loro fatale. Pete Samuels, AD dello studio, nel corso di un’intervista ha fatto presente che sono state inserite sessantanove scene di morte, le quali necessiteranno di almeno otto run per essere visionate. Quello che ci aspettiamo è però un radicale capovolgimento delle vicende in base alle nostre scelte, anche perché le vicende si dipaneranno in circa 5 ore di gioco.

Man of Medan - Ricapitoliamo trama, struttura e cast

Notte Horror?

Sarà di sicuro divertente la possibilità di affrontare l’esperienza in compagnia, nelle due modalità multiplayer dedicate. “Movie night mode” mette il destino di ogni personaggio nelle mani di uno specifico giocatore , il quale impugnerà il controller che passerà di mano in mano. La “Shared Story” è, invece, una modalità cooperativa online per 2 giocatori in cui le azioni di uno hanno conseguenze su entrambi. Un’aggiunta niente male, coadiuvato dall’esperienza con Hidden Agenda, thriller investigativo dalla collana PlayLink di PlayStation 4.

I protagonisti in “Carne e Ossa”

Anche in questo caso, per delineare ed animare i tratti dei protagonisti si è ricorso alla motion capture. A prestare le fattezze sono attori non del tutto sconosciuti. Basti ricordare che lo stesso Until Dawn vantava nel proprio cast, tra i tanti, Hayden Panettiere (Heroes, Scream 4) ed il recente premio oscar Rami Malek (Mr. Robot, Bohemian Rhapsody), oltre all’appena citato Hidden Agenda che aveva come protagonista Katie Cassidy (Arrow, A Nightmare on Elm Street del 2010).

Man of Medan - Ricapitoliamo trama, struttura e cast

Il Curatore – Pip Torrens

La prima figura da introdurre è quella che ci accompagnerà lungo l’intera The Dark Pictures Anthology. A fare da narratore alle vicende di Man of Medan e dei prossimi titoli è la figura del Curatore, interpretato da Pip Torrens. L’attore inglese conta partecipazioni a serie Tv come The Crown, nei panni dell’ufficiale Sir Alan Frederick Lascelles, e Preacher, adattamento dell’omonima serie a fumetti per la AMC. Apparizioni cinematografiche comprendono invece The Danish Girl, The Iron Lady e Star Wars: Il Risveglio della Forza. Progetti futuri riguardano il drama fantascientifico targato HBO creato da Joss Whedon, dal titolo The Nevers.

Ma la cosa davvero interessante è che, legato al personaggio, è presente un percorso alternativo, sbloccabile dopo aver completato il gioco almeno una volta, che promette un’inedita prospettiva sulle vicende. Il tutto all’interno della Curator’s Cut, la quale rappresenterà il bonus al lancio per coloro che hanno preordinato il gioco, ma che sarà disponibile gratuitamente alla fine di Novembre, a distanza di tre mesi dall’uscita del titolo.

Conrad – Shawn Ashmore

Il primo volto facilmente riconoscibile è senza dubbio l’interprete di Conrad, Shawn Ashmore. Perfino per i soli videogiocatori, dato che è l’uomo ha prestato volto e voce anche al protagonista di Quantum Break. Nell’esclusiva Microsoft sviluppata da Remedy Entertainment l’attore impersona Jack Joyce, personaggio in grado di manipolare il tempo. Conta però anche della partecipazione alla prima trilogia cinematografica sugli X-Men e successivo sequel, Giorni di un Futuro Passato, nei panni di Bobby Drake, alias l’Uomo Ghiaccio.
Fratello maggiore di Julia, Conrad è diviso tra la carriera università e la vita mondana. Colui che si mostra sfacciato e sbruffone non ha però alcuna idea su cosa fare del proprio futuro.

Fliss – Ayisha Issa

Fliss, la skipper ingaggiata dai ragazzi e possibile interesse amoroso di Conrad, ha le fattezze di Ayisha Issa, attrice canadese. Ella conta una recente apparizione cinematografica in Polar, film Netflix con protagonista Mads Mikkelsen, ma ha partecipato anche a serie Tv come 12 Monkeys, prestato la voce, in ambito videoludico, al personaggio di Jayma in Far Cry Primal e lavorato come stunt per Assassin’s Creed Odyssey, sempre di Ubisoft.
Pungente e aggressiva, Fliss ha lavorato duramente tutta la vita per assicurarsi un futuro. Ha sfruttato al meglio le possibilità che aveva.

Julia – Arielle Palik

Attrice emergente è, invece, Arielle Palik. Con all’attivo pochi lavori, ha però prestato la voce a personaggi minori in Deus Ex: Mankind Divided. In Man of Medan ha lavorato sul personaggio di Julia, la sorella minore di Conrad.
Risoluta studentessa universitaria della Ivy League, Julia è alla ricerca di emozioni e nuove esperienze.

Alex – Kareem Tristan Alleyne

Alex si mostra come il più interessato a trovare il tesoro. Ciò è probabilmente legato alle sue umili origini, le quali si rivelano anche parete divisoria con Julia, la sua ragazza.
Ad interpretarlo è Kareem Tristan Alleyne, noto per aver prestato la voce al Figlio di Ra in Assassin’s Creed: Origins e a personaggi minori in Watch Dogs 2. Ha inoltre preso parte a serie tv come Quantico, Altered Carbon e iZombie.

Brad – Chris Sandiford

Infine, vi è Brad, fratello minore di Alex. Appassionato di storia, è la mente del gruppo. Il suo interprete, Chris Sandiford, è conosciuto per le sue partecipazioni alle serie tv Cavendish e Tom Clancy’s Jack Ryan, quest’ultima prodotta da Amazon.

Vi ricordiamo che The Dark Pictures Anthology: Man of Medan sarà disponibile dal 30 Agosto per PS4, Xbox One e PC.

Appassionato di Videogiochi, ha approcciato al medium guardando giocare i genitori con la prima PlayStation. Con un draghetto viola da una parte che riusciva una volta su dieci a raggiungere le varie piattaforme, e dall'altra un povero neo-poliziotto incapace di coordinare i propri movimenti per sfuggire nella parte iniziale alle singolari creature, lo stanco ragazzino ha poi deciso di prendere in mano lui stesso il DualShock.

1 COMMENT

  1. Anche se dovesse durare un decimo di Until Dawn aspetto questa serie con molte speranze. Credo che gli sviluppatori abbiano potuto lavorare tenendo conto anche di quanto venuto fuori dalla community e probabilmente questo darà dei risultati. Da quel poco che ho visto sembra che graficamente parlando non si discosti molto dal primo gioco anche se mi sembra ci sia una maggior cura sugli effetti luce e gli scenari ma questo lo vedremo meglio tra pochi giorni. Inutile dire che sono molto curioso anche della possibile rigiocabilità data dalle varie scelte possibili che probabilmente saranno maggiori di Until Dawn visto che sono previste 69 diverse scene di morte per soli 5 personaggi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here