Lollipop Chainsaw – Anteprima

Piattaforma:
Genere:
PlayStation Move:
Compatibilità 3D:
Sviluppato:
Distribuito:
Pubblicato:
Data Rilascio:
PEGI:
Giocatori:
Versione:
Sito Ufficiale
PS3, Xbox360
Action
No
No
Grasshopper Manufacture
Warner Bros.
Warner Bros.
15 giugno 2012
18+
1
PAL

Quando sentiamo nominare Suda51 istintivamente il nostro cervello abbina questo nome a termini come genialità, estro, esagerazione e tamarraggine, ma tutto questo è collegato da un fattore comune: il divertimento assicurato e la qualità del prodotto finale. Dopo averci lasciato con Shadow and Damned e le sue ambientazioni horror è la volta di Lollipop Chainsaw, il nuovo nato in casa Grasshopper Manufacture in uscita il 15 giugno 2012.

Grazie a Warner Bros Interactive Entertainment giovedì 10 maggio abbiamo avuto la possibilità di provare in anteprima  Lollipop Chainsaw, un eclettico hack and slash con molta azione ed umorismo a luci rosse. Ma prima di descrivere quello che abbiamo visto facciamo un passo indietro raccontando in breve la trama del gioco.
La protagonista è Juliet Starling, una cheerleader della San Romero High School, che nel giorno del suo compleanno vede invadere la sua scuola da un’orda di zombie che hanno come capi banda dei rockettari, anch’essi zombie. Juliet in realtà oltre ad essere una graziosa ragazza del liceo è anche una cacciatrice di questi mostri, e proviene da una famiglia alquanto particolare composta dal Papà, un vero e proprio maniaco sessuale, e le sue due sorelle, Cordelia e Rosalinda, anch’esse con la stessa “passione” della bionda protagonista. L’arma preferita da Juliet è una graziosa motosega rosa che gli permette di squartare facilmente tutto quello che gli intralcia la strada. Una delle tante stranezze della nostra eroina è la smodata golosità per i lecca lecca alla fragola, che in-game rappresenteranno anche la nostra barra della vita. Un’altra caratteristica fortemente marcata della protagonista è l’amore per il suo ragazzo Nick, che quando nelle prime sessioni di gioco viene morso da uno zombie e si comincia trasformare in uno di loro, Juliet interviene in modo molto drastico, come?! Mozzandogli la testa in modo da tenere in vita almeno questa parte del corpo, impedendone quindi la completa trasformazione; se questo non bastasse, Juliet decide di usare questa unica parte sana del ragazzo come se fosse un portachiavi della sua motosega…non che questo dispiaccia a Nick, visto il panorama.
{gallery}LollipopChainsaw/21maggio2012{/gallery}
Ora passiamo a quello che abbiamo visto durante la conferenza stampa. Dopo una breve introduzione alle ambientazioni di gioco ed ai personaggi principali abbiamo visto uno dei primi stage, ambientato nella scuola superiore della protagonista. Il gioco risulta essere sempre frenetico e vario, e si passerà da semplici situazioni “Juliet vs orda di zombie”, a piccole quest secondarie (ma nemmeno troppo) del tipo “salva il povero studente indifeso dagli zombie”, con limiti di tempo da rispettare; infatti se non salveremo il malcapitato velocemente oltre a non ricevere la ricompensa, quest’ultimo si trasformerà in uno zombie potenziato caratterizzato dal colore rosso, più resistente agli attacchi ma sopratutto più aggressivo. Prima di arrivare ai boss di fine livello dovremo battere numerosi mini boss e dilettarci in altrettanti vari e divertenti mini game, anche sportivi come quello del baseball o del basket rigorosamente negli ambienti scolastici.
Lo scenario risulta essere molto dinamico ed interattivo, e questo aspetto lo abbiamo notato soprattutto in una scena in cui ci sembrava che la protagonista non avesse una via di uscita, ed invece ecco apparire dal nulla uno zombie imbottito di esplosivo che esplodendo apre una nuova strada; altri elementi interattivi sono rappresentati dagli ostacoli abbattibili brutalmente con la motosega o persino, in casi estremi, dei corpi “contenitore” senza testa che potremo far utilizzare a Nick per aprire un passaggio o per interagire in alcuni mini game per un breve lasso di tempo.

Le combo eseguibili sono veramente molte e ci daranno la possibilità di schernire i nostri nemici saltandoli allegramente o squartandone gli arti in molti punti; potremo anche eseguire delle super-combo che ci permetteranno di decapitare molti zombie contemporaneamente. Durante i vari stage si potranno trovare aiuti “naturali”, come pali di lap dance che la nostra sexy eroina  utilizzerà come appoggio per una “death lap dance”. Oltre a tutte queste chicche, girovagando in questi scenari bizzarri troveremo anche delle speciali tessere che attiveranno al nostro comando la modalità roulette, che casualmente ci darà dei bonus molto diversi fra loro. Durante la nostra prova è capitato la Nick Shake, dove Juliet prende la testa di Nick e la comincia a shakerare sempre più velocemente; questa azione rilascerà delle monete che aumenteranno vertiginosamente il nostro punteggio, ma durante la sua esecuzione dovremo far attenzione a non essere colpiti.
Come tutto il gioco anche i Boss finali sono molto particolari, a partire dall’aspetto presentandosi come dei simpatici rockettari zombie, tutti molto diversi fra loro; ognuno di essi dovrà essere abbattuto più volte nello stesso combattimento, guidati e comandati dal loro capo Swan che vuole conquistare il mondo.

Commento di Mattia “Gidan88” Maragno
Complessivamente le premesse per un gioco tripla A ci sono tutte e come tutti i giochi di Suda51 l’originalità è assicurata, senza contare che la protagonista è una sexy cheerleader cacciatrice di zombie!!! Cosa si può volere di più?!
Inoltre la colonna sonora (molto rock) è stata fatta appositamente per il gioco, e riesce ad essere sempre azzeccata e ad esaltare ancor di più la natura frizzante di questo titolo. Non ci resta che aspettare l’uscita del gioco per un’estate più pazza che mai.

FATTORE ATTESA 9,0

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here