GT Academy 2012 – la finale italiana

E’ ormai da quattro anni che SCE insieme a Nissan organizzano la GT Academy, dando la possibilità agli appassionati di Gran Turismo e dei motori di poter realizzare un sogno: diventare dei veri piloti. Quest’anno, dopo una lunga selezione che ha visto la partecipazione di 831 mila concorrenti in Europa grazie alla demo scaricabile (oltre 1 milione nel mondo) e ben 1500 persone che hanno provato ad accedere alla finale nazionale italiana gareggiando in eventi dal vivo organizzati dal 5 al 20 maggio a Roma, Catania e Milano, è finalmente arrivato il momento delle battute finali, dove sono stati selezionati i migliori 6 che partiranno per Silverstone dove li aspetta un intenso Race Camp di una settimana.

From Virtual to Real
SCEI quest’anno ha voluto fare le cose in grande, organizzando una finale italiana coi fiocchi che ha visto gli aspiranti piloti sfidarsi per ben due giorni. Dopo la selezione iniziale, solamente 32 partecipanti hanno avuto l’accesso a questa fase (di cui 16 provenienti dagli eventi live e 16 dalle qualificazioni online) che si sono sfidati il 12 luglio presso gli spazi di Media World all’interno del centro commerciale Porta di Roma. Durante questo giorno le sfide sono continuate ad essere virtuali, con postazioni pod e Gran Turismo a far da padrone, e dove ancora una volta solamente i migliori sono riusciti ad andare all’uteriore step della finale, che si è svolto il giorno successivo.
Il 13 luglio infatti, all’autodromo di Vallelunga (poco distante da Roma), si è svolto l’ultimo giorno che ha visto uscire i 6 campioni nazionali della GT Academy 2012. Questa volta però i 12 che si sono meritati il passaggio a questa giornata finale si sono sfidati per la prima volta in prove reali, che hanno messo sotto stress tutti i partecipanti.
Si è iniziato in mattinata con alcune prove fisiche che hanno messo in ballo forza e resistenza dei finalisti, con flessioni, scatti ed altre prove; durante questa fase, in cui tutto è stato ufficializzato da giudici Nissan, hanno fatto la loro comparsa due grandi dello sport: il famoso ginnasta italiano Yuri Chechi ed il canoista campione olimpico Antonio Rossi. Entrambi hanno contribuito a motivare i ragazzi per affrontare i faticosi test fisici, che hanno messo in risalto la preparazione atletica dei partecipanti facendone uscire alcune peculiarità.
Una volta ripreso fiato si è passati alla fase successiva, dove i giornalisti della stampa specializzata e generalista hanno bombardato di domande tutti i finalisti simulando una vera e propria conferenza stampa, con tanto di domande in inglese per testare il loro rapporto con la lingua anglosassone. Anche qui si è vista la prontezza nel rispondere di alcuni partecipanti, che con le loro risposte precise e dettagliate hanno strappato alla stampa una valutazione maggiore rispetto agli altri, un pò meno convincenti.
Si è arrivati alla pausa pranzo, con un buffet che è servito per far riprendere le energie agli aspiranti piloti in quanto li aspettava l’ultima impegnativa prova: affrontare un circuito tra i conetti alla guida di una Nissan 370Z. In questa fase è entrato in gioco un altro grande personaggio italiano, ma questa volta si tratta di un vero e proprio pilota di Formula 1: Vitantonio Liuzzi. Già nella precedente conferenza stampa aveva messo in guardia i concorrenti di questa finale di quanto fosse difficile il passaggio da un simulatore virtuale alla guida di un vero e proprio veicolo preparato per correre, difficoltà che si è fatta un pò vedere durante il test finale.
Dopo aver messo in ballo la loro abilità di guida tra uno slalom, due rotatorie ed una curva stretta, eccoci quindi giunti al verdetto finale, che ha finalmente proclamato i 6 vincitori. La valutazione è stata ben bilanciata, con un risultato finale che si è basato sulla somma dei risultati delle singole prove, compresa quella virtuale effettuata il giorno precedente.

{gallery}GT-Academy-2012/18luglio2012{/gallery}

Insomma, SCEI e Nissan hanno organizzato un evento con i controfiocchi per stabilire con cura i migliori aspiranti piloti italiani, arricchendo il tutto con ospiti d’eccezione che hanno riempito la giornata con la loro simpatia e professionalità. Un ringraziamento speciale ai partecipandi di questa edizione della GT Academy 2012, che hanno mostrato grinta fino alla fine. Facciamo infine un grande in bocca al lupo a Francesco Paolo Basso, Moreno Coveri, Andrea Fasulo, Andrea Cosaro, Matteo Masiera, Darian Rojnic, i 6 campioni italiani che rappresenteranno la nostra nazione a Silverstone per la settimana finale che decreterà il vincitore di un anno di contratto con Nissan e che andrà a correre la 24 ore di Dubai.

Buona fortuna da PS3zone!

Antonio Loparco

Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here