Abbiamo avuto il piacere di provare la closed beta di Dissidia Final Fantasy NT, nuovo titolo dedicato alla serie Dissidia in uscita per PlayStation 4 il prossimo 30 gennaio 2018. Questo periodo di prova, iniziato il 26 agosto 2017 e che terminerà il 4 settembre, è il primo appuntamento concreto per i giocatori con questo titolo che, come precedentemente promesso da Square Enix, arriva in tutto il mondo anche su console dopo una lunga permanenza nei cabinati giapponesi.
Abbiamo passato qualche ora in sua compagnia e siamo pronti a raccontarvi le nostre prime impressioni, attendendo il titolo definitivo che sicuramente subirà migliorie sotto più punti di vista.

Dissidia Final Fantasy NTLa closed beta ci dà la possibilità di giocare sia offline che online in match 3vs3, mettendoci a disposizione più di 14 personaggi, tra cui troviamo i noti Warrior of Light, Terra Branford, Cloud Strife e molti altri che arricchiscono il titolo.

Una volta scelto il nostro personaggio possiamo procedere al passo successivo e decidere la tipologia di Moveset da associare. La scelta ricade tra due possibilità, quella denominata “Battle Set A”, incentrata sull’offensiva del personaggio, ed il “Battle Set B”, dedicato invece ad un carattere incentrato sulla difesa e sul supporto.
Passo successivo è la scelta del Summon da evocare, selezionabile tra 6 disponibili che riprendono i grandi classici della serie: Ifrit, Shiva, Ramuh, Odin, Leviathan, Alexander e, per finire, Bahamut.

Il gameplay di Dissidia Final Fantasy NT non si allontana molto dai precedenti capitoli per PSP. I comandi associati ai tasti sono rimasti praticamente invariati, seppur in alcuni casi è stato necessario invertirli per renderli più accessibili con il DualShock 4, ed anche le combo non hanno subito alcuna variazione.
Ancora una volta, al tasto “X” sono associati gli attacchi veloci, utili per aumentare la potenza di attacco che è possibile scatenare successivamente con un colpo più potente, premendo il tasto “Quadrato”. Ai grilletti L2 e R2 spetta il compito di switchare comodamente da un nemico all’altro, per differenziare gli attacchi in base alle nostre necessità.
Una delle novità che salta subito all’occhio è l’introduzione del Cristallo D’Evocazione, che ci permette l’evocazione del Summon precedentemente selezionato. Mentre si sta combattendo, potrebbe comparire uno di questi Cristalli all’interno della mappa; una volta agganciato come bersaglio, premendo insieme L2 ed R2, e dopo aver sferrato alcuni attacchi necessari per la sua distruzione, non ci resta che premere il Touch Pad del DualShock 4 per caricare una barra di energia. Una volta piena, possiamo evocare il nostro Summon che arriva sul campo di battaglia accompagnato da una fantastica cutscene introduttiva.

Per provare a fondo questa Closed Beta, ci siamo addentrati anche in qualche battaglia online, ma purtroppo siamo rimasti abbastanza delusi dai server non ancora molto stabili. Inoltre, oltre ad esserci imbattuti più volte nella fastidiosa LAG, ogni match è stato caratterizzato da una lunga e snervante attesa per la ricerca dei giocatori, più longeva dello scontro vero e proprio che mediamente si riesce a terminare in 2/3 minuti circa.
Da un gioco concentrato esclusivamente nel multiplayer online non ci aspettavamo una cosa simile, ma ovviamente si tratta di una versione test rilasciata alcuni mesi prima del suo lancio sul mercato; crediamo infatti che questi inconvenienti vengano risolti con la versione definitiva del titolo.
Dal punto di vista grafico Dissidia Final Fantasy NT si mostra sui nostri sistemi con una risoluzione di 1080p e 30fps, sia su PlayStation 4 che su PlayStation 4 Pro, caratteristiche che rimarranno invariate salvo alcuni annunci che arriveranno nel prossimo periodo pre-lancio. La realizzazione poligonale dei personaggi è già di ottima fattura ed abbiamo apprezzato molto anche il sonoro, che propone molte tracce audio provenienti da tutti i capitoli di Final Fantasy.

Appassionato di console sin da bambino, ha cominciato la sua carriera da videogiocatore con l'intramontabile PlayStation One e tanto tempo ci vorrà prima di attaccare il DualShock al muro. Predilige con maestria quasi tutti i generi videoludici, eccezion fatta per i puzzle game. Ha un debole per JRPG e RPG ed è un malato di Final Fantasy e Metal Gear Solid.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here