SEGA rilancia il franchise di Sonic con un nuovo kart game ispirato al riccio blu, sviluppato questa volta da Sumo Digital. Team Sonic Racing, disponibile dal 21 maggio su PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch debutta sul mercato in un periodo che gli è piuttosto favorevole, anticipando la pubblicazione di colui che molto probabilmente sarà il suo rivale per antonomasia: Crash Team Racing Nitro-fueled. Il brand non sta vivendo un buon periodo: dopo il mancato successo di Sonic Forces, anche il film di Sonic The Hedgehog ha riscontrato diversi problemi con il pubblico, a tal punto da essere spinto a rinviare la distribuzione del film al prossimo anno per ridisegnare proprio il protagonista. Ma veniamo al noi, abbiamo giocato in questi giorni a Team Sonic Racing grazie a una copia review fornitoci gentilmente da Koch Media e non vediamo l’ora di parlarvene in questa nostra recensione.

AnteprimaProdottoVotoPrezzo
Team Sonic Racing (PS4) Team Sonic Racing (PS4) Nessuna recensione 37,99 EUR

Recensione del nuovo kart game targato Sonic!

La saga di Sonic, oltre ai suoi capitoli in 2D, 3D e console portatili, ha avuto tantissimi spin-of, tra cui una saga interamente dedicata ai celebri kart. Team Sonic Racing è l’ultimo arrivato dei kart gaming dedicati al riccio blu, la cui prima iterazione videoludica su ruote ha avuto vita nel 1994 con Sonic Drift. A distanza di ben venticinque anni dalla nascita, SEGA ha rilanciato il brand dedicato ai kart con il nuovo capitolo, che ha l’arduo compito di competere con il colosso Mario Kart, pilastro di questo genere, e Crash Team Racing Nitro-fueled, remake del celebre videogioco di corse sui kart che ha segnato un’era sulla prima PlayStation.
Non appena vi effettuiamo l’accesso, ci vengono subito mostrate tutte le funzionalità di gioco direttamente nel menù principale: avventure di squadra, partita locale, gioco online, statistiche giocatore, officina e infine troviamo le capsule modifiche. Le avventure di squadra permettono di far vivere al giocatore una modalità campagna stratificata in sette capitoli, la cui difficoltà, seppur selezionabile all’inizio di ogni gara, sarà crescente man mano che avanzeremo tra gli stage fino a quello finale.
Adescando il giocatore con una semplice trovata, scendiamo in pista con Sonic e i suoi amici, ma anche rivali, in gare tra team composti da tre piloti: l’obiettivo è quello di vincere non individualmente, ma come squadra. Questa nuova produzione sviluppata da Sumo Digital, prevede infatti un grande impiego del lavoro di squadra, dove i tre piloti di un team devono necessariamente collaborare tra loro per la conquista del podio. Ovviamente, il titolo non prevede solo gare normali: oltre ai gran premi e le gare di sopravvivenza che richiedono il raggiungimento delle prime tre posizioni per vincere, troviamo le Sfide Ring, Testa Calda, Distruzione e Assalto Egg Pawn, che richiederanno un determinato punteggio per proseguire in questa modalità. Ad ogni capitolo sbloccato si ha accesso a nuovi personaggi utilizzabili, inoltre tutti i team che compongono il roster piloti del gioco non potranno essere modificati nella loro composizione: qualora scegliamo il team Sonic non potremo sostituire nessun membro con un altro pilota. I piloti si suddividono in tre semplici categorie come velocità, la classe più equilibrata, tecnica, che favorisce una migliore tenuta di strada, ed infine potenza, che dove turbo e difesa hanno parametri maggiori.

A tutta birra!

Team Sonic Racing presenta un sistema di guida puramente arcade, dove è importante usufruire della derapata per ottenere turbo, il quale fornirà una buona spinta per aumentare la velocità del kart. Alla base di questo stile di guida troviamo la scia dei compagni di squadra, utilissima per creare un effetto fionda che ci spedirà in men che si dica di qualche posizione più avanti. Ad arricchire il gameplay troviamo il super turbo, attivabile nel momento in cui la barra sottostante al paraurti posteriore del kart sarà piena. Questa funzionalità permette al pilota di sfrecciare a una velocità superiore rispetto al normale e per tutta la sua durata si attiverà uno stato di invincibilità, usarlo con intelligenza aiuterà sicuramente a recuperare qualche posizione di svantaggio. La collaborazione tra i piloti dello stesso team avviene in diversi modi: a partire dallo sfruttamento della scia come già trattato poc’anzi per passare alla condivisione degli oggetti. Quest’ultima permette, qualora trovassimo nei cubi presenti sulla pista un oggetto indesiderato, di condividere con i nostri compagni di squadra o viceversa, così da poterli aiutare in caso di difficoltà.
Anche i cubi offrono vantaggi ad ogni pilota: gli oggetti che possono rilasciare spaziano dal semplice turbo al power up, passando per armi che potremo letteralmente scagliare sull’avversario davanti o dietro a noi. Inoltre la nostra posizione in classifica influisce sull’oggetto che otterremo dall’apposito cubo situato sulla pista. Eseguire una partenza perfetta, premendo dunque sull’acceleratore al momento giusto durante il conto alla rovescia, garantisce una piccola quantità di turbo; anche eseguendo delle acrobazie durante un salto permette al pilota di acquisire maggiore velocità per un breve lasso di tempo.

Più siamo e più ci divertiamo!

Team Sonic Racing è un titolo diretto alle famiglie, ma in particolar modo invita i giocatori a non godere del prodotto in solitudine. Lo fa attraverso il gioco online, anch’esso strutturato a team di tre piloti ciascuno, e ci riesce in diversi modi: tra partite occasionali e classificate, troviamo le gare a squadre o individuali che passano attraverso il classico matchmaking. Il comparto multigiocatore permette di creare delle sale d’attesa personalizzate dove è possibile modificare tutte le impostazioni che il gioco propone. Un’altro fattore che permette, soprattutto alle famiglie, di godere pienamente del prodotto è sicuramente la partita locale fino a quattro giocatori, dove è possibile usufruire di tutte le modalità di gara disponibili in Team Sonic Racing.

Team Sonic Racing

Un degno palcoscenico su cui esibire una sfilata di moda.

Il kart racing sviluppato da Sumo Digital ospita svariate piste con annesse varianti speculari, ognuna di essere è caratterizzata da splendidi scenari, quest’ultimi arricchiti con trappole e scorciatoie da utilizzare sapientemente a nostro favore. Ogni circuito viene definito da un comparto artistico unico che ribadisce ancora una volta il celebre design di questa saga, dove il percorso si sviluppa su più diramazioni e, a volte, su più dimensioni.
Al termine di ogni gara riceveremo dei crediti spendibili presso la sezione capsule modifiche del menù principale. Queste hanno un ruolo simile alle classiche loot box, ma potranno essere sbloccate unicamente con la valuta presente nel gioco, eliminando così qualsiasi forma di microtransazione. Attraverso queste capsule è possibile ricevere modifiche per le prestazioni di qualsiasi kart, oggetti di personalizzazione estetica e scatole bonus, così da poter potenziare e rendere unica la vettura su cui saliremo a bordo. E’ importante equilibrare quei pochi potenziamenti che andremo ad installare sul kart, dato che ogni oggetto aumenta e diminuisce determinate statistiche.

Esecuzione

L’esecuzione tecnica di Team Sonic Racing non ha presentato particolari problemi: frame rate fluido e stabile sui sessanta frame per secondo, qualche calo, seppur piccolo, si potrebbe verificare nel momento in cui vi sono tanti elementi su schermo da elaborare contemporaneamente. Visivamente il titolo ci è piaciuto, una sinfonia di colori arricchiti da una buona illuminazione ed effetti visivi; i modelli dei kart non sono particolarmente dettagliati ma a grandi linee presentano un buon design, variegato per ogni pilota. Le texture che rappresentano la vegetazione sono poco curate e anche i modelli dei piloti avrebbero meritato un pizzico di attenzione in più, da segnalare infatti una realizzazione degli occhi da migliorare.
Anche la colonna sonora non ci è affatto dispiaciuta, ben caratterizzata a seconda del tracciato; il titolo inoltre è completamente localizzato in italiano, sia nel doppiaggio che nei testi dei menù.

RASSEGNA PANORAMICA
Voto
7.2
Appassionato di videogiochi e anime sin da tenera età, il suo primo videogioco fu Super Mario 64 per Nintendo 64, col tempo si affezionò alle console di Sony partendo appunto dalla prima Playstation. Oggi è un cacciatore di trofei su Playstation 4, predilige gli sparatutto, i titoli di corse e i picchiaduro, ma gioca veramente di tutto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here