Destiny 2 non ha goduto dello stesso successo raggiunto con il primo capitolo: al lancio il titolo soffriva di una certa carenza di contenuti e molti fan del franchise targato Bungie hanno considerato questo sequel come una grande espansione del primo capitolo in quanto non aggiungeva alcun elemento che l’avrebbe contraddistinto rispetto al suo predecessore. In seguito però, il team di sviluppo ha provato a correre ai ripari con due nuove espansioni: “La Maledizione di Osiride” e “La Mente Bellica“, entrambe avevano l’ingrato compito di risollevare le sorti di un titolo che si trovava sulla via del tramonto dopo aver perso gran parte della sua fan base, ma con l’avvento dell’espansione “I Rinnegati“, pare sia arrivata quella seconda occasione che il titolo di Bungie cercava da tempo. Per sapere di cosa parliamo, scopritelo nella nostra recensione.

Anteprima Prodotto Prezzo
Destiny 2 (PS4) Destiny 2 (PS4) 13,99 EUR

Recensione de “I Rinnegati”, la nuova occasione di Destiny 2 per tornare sulla scena!

Risollevare le sorti di un titolo che ha deluso la maggior parte di una solida fan base non è semplice, tanto è che dopo due espansioni poco apprezzate Destiny 2 era sulla via del tramonto. Un po’ come l’espansione “Il Re dei Corrotti”, “I Rinnegati” ha il compito di richiamare sotto l’ala protettiva di Bungie i fan del franchise, delusi forse da dalla scarsa quantità di contenuti che contraddistinguevano il secondo capitolo dal primo. Le premesse sono state tante e l’interesse è stato altrettanto, ed è così che il 7 settembre esce la nuova espansione che richiama a sé tutti i giocatori di Destiny 2.
Partiamo subito con le novità più importanti di questa espansione: la prima tra tutte è la modalità Azzardo – che vedremo dopo -, che si mostra una valida alternativa al Crogiolo; Due nuove aree da esplorare: la Riva Contorta e la Città Sognante; nuovi eventi, taglie, equipaggiamenti, level cap fissato a 50 e la luce fino a 600, nuovi assalti e infine, un nuovo raid.
L’espansione avrà inizio nella Prigione degli Anziani, dove insieme a Cayde-6 dovremo contenere una rivolta scoppiata al suo interno. Una volta entrati avvertiremo che un qualcosa non va, ed ecco che inizia una nuova indagine su una presunta evasione architettata, ed è qui che assisteremo a un bel filmato cinematico in cui assisteremo all’ultimo combattimento di Cayde e, a seguire, alla sua morte per mano di Uldren Sov, come già anticipato dai vari trailer. Tornati alla base e dato un ultimo saluto al nostro mentore, il nostro guardiano deciderà di intraprendere la via della vendetta, nonostante Zavala ed Ikora siano abbastanza divisi sul da farsi mentre piangono la morte del loro amico.
La nostra nuova avventura inizia alla Riva Contorta mentre seguiamo le tracce di Uldren Sov e dei Baroni al servizio dell’insonne; a guidare il nostro guardiano in tale impresa mettendoci in contatto con il Ragno, padrone della Riva e disposto ad aiutarci nella nostra ricerca a patto di liberare il suo territorio dai Baroni. Una volta rintracciati ed eliminati i Baroni, ci dirigeremo verso quella che rappresenta la porta che ci condurrà presso la Città Sognante, dove ad attenderci ci attenderà un Uldren Sov, soggiogato dall’oscurità di Riven e guidato dalla sorella, nonché regina degli Insonni, Mara, data per morta nel primo capitolo insieme al fratello durante l’arco narrativo de “Il Re dei Corrotti”. In chiave di lettura narrativa, “I Rinnegati” assume una grande importanza per i fan della serie.

Destiny 2: I Rinnegati

Tra le tante novità citate poc’anzi, vi troviamo la modalità Azzardo, che come vi abbiamo detto prima si mostra una valida alternativa alla competizione nel Crogiolo. Tale modalità infatti, propone una formula che unisce PvE e PvP, dove due squadre da 5 giocatori si scontrano separatamente in nuove mappe contro una delle tante razze presenti nell’universo di Destiny, ossia Cabal, Vex, Corrotti, Infami e Caduti. Le due squadre devono uccidere i nemici che arrivano ad ondate in tre punti della mappa; uccidendoli, questi rilasciano delle particelle che devono essere depositate nella banca fino a un massimo di 15 particelle alla volta per ogni giocatore. Depositando 5, 10 o 15  particelle, mandiamo un Assediate piccolo, medio o grande a disturbare la squadra avversaria bloccandole la banca, in modo da impedirgli di depositare le particelle finché l’Assediante non verrà sconfitto. E’ anche possibile invadere la squadra avversaria attraverso il portale, in questo modo è possibile interferire nella partita dei vostri avversari, uccidendoli, facendogli perdere le particelle ottenute. L’obiettivo di questa nuova modalità è quello di raggiungere un totale di 75 particelle accumulate nella banca ed evocare il Primordiale; la prima squadra che ci riesce ed abbatte il Primordiale vince il round e la vittoria totale la si ottiene avendo la meglio in due partite su tre.
Azzardo porta una ventata d’aria fresca tra le playlist del gioco, proponendo così una valida alternativa al classico Crogiolo ed Avanguardia. Ad accompagnare la modalità Azzardo vi sono i nuovi assalti ed il nuovo Raid, quest’ultimo sbloccabile una volta raggiunta la Città Sognante che potrete visitare dopo aver completato un’impresa post DLC. Il raid “Ultimo Desiderio” che si svolge presso la Città Sognante si mostra essere piuttosto arduo da affrontare e riesce a proporre un livello di sfida davvero elevato: per poterlo affrontare, i giocatori dovranno raggiungere almeno 550 di luce, vista la presenza di ben 6 boss presenti che toccheranno almeno i 580 di luce.
La nuova espansione non propone grandi migliorie tecniche, ma i giocatori potranno godere di una nuova colonna sonora da ascoltare durante le fasi esplorative.

 

RASSEGNA PANORAMICA
voto
8.0
Appassionato di videogiochi e anime sin da tenera età, il suo primo videogioco fu Super Mario 64 per Nintendo 64, col tempo si affezionò alle console di Sony partendo appunto dalla prima Playstation. Oggi è un cacciatore di trofei su Playstation 4, predilige gli sparatutto, i titoli di corse e i picchiaduro, ma gioca veramente di tutto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here