Infamous

Siamo di fronte ad un' altra grande esclusiva della Sony. “InFamous” è un action che si prefiggeva di mettervi nei panni di un uomo con poteri straordinari, dandovi anche la possibilità di scegliere se utilizzarli per salvare la vostra città, oppure per affossarla completamente. L'obiettivo risulta centrato in pieno, accompagnare Cole durante la sua avventura sarà sempre divertente e sarete continuamente stimolati a proseguire per conoscere i vari poteri che si renderanno via via disponibili, oltre che naturalmente per venire a conoscenza di tutte le sfaccettature della trama, che non risparmierà colpi di scena. In definitiva, risulta un titolo consigliato agli amanti degli action in terza persona e anche a chi volesse cimentarsi nei panni di un uomo con poteri straordinari.

Sviluppato da: Sucker Punch
Prodotto da: Sony
Distribuito da: Sony Computer Entertainment Europe

Data di Pubblicazione: 29/05/2009

Valutazione Menu: 7/10
Valutazione GamePlay: 8/10
Valutazione Longevità: 9/10
Valutazione Grafica: 8/10
Valutazione Sonoro: 7/10

Menu & Intro
Come molti altri esponenti del genere free roaming, InFamous non presenta un vero e proprio menù iniziale: verremo infatti catapultati nel mezzo dell’azione e i comandi base per controllare Cole ci verranno illustrati progressivamente, tramite delle linee di dialogo con altri personaggi. Per quel che riguarda le cut scenes, bisogna sottolineare che spesso saranno realizzate con grafica “in game”, mentre altre, solitamente le più importanti, avranno l’aspetto di un fumetto. Queste ultime, davvero ben riuscite, contribuiranno a rendere il mondo di InFamous ancor più vicino a quello dei grandi Comics americani.

GamePlay
Il Gameplay di “InFamous” è sostanzialmente quello di un action in terza persona. Attraverso il pad potremo sfruttare agevolmente i vari poteri di Cole, comprese le varie abilità come saltare, arrampicarsi e così via. Il lavoro fatto dai Sucker Punch risulta eccellente: è un vero divertimento accompagnare il nostro eroe tra le strade e i tetti di Empire City, in quanto l’esperienza non risulta mai frustrante, al contrario il sistema di controllo si rivela da subito immediato nell’apprendimento e preciso nei movimenti. La struttura del titolo, come già accennato in precedenza, è basata sul free roaming: la città è composta da tre grandi isole, non tutte accessibili dall’inizio. In seguito all’esplosione con la quale si apre l’avventura, i vari quartieri rimarranno vittima di un black out e sarà nostro compito ripristinare l’energia nelle varie zone. Mano a mano che l’elettricità sarà di nuovo disponibile, Cole guadagnerà nuovi poteri e si moltiplicheranno le richieste di aiuto dei vari cittadini, che fungeranno dunque da missioni secondarie. Assolutamente degno di nota l’indice Karma del nostro personaggio: potremo scegliere infatti se comportarci da veri eroi, oppure da criminali. La scelta non è fine a se stessa, ma porterà a poteri differenti, missioni differenti e a finali alternativi.

Longevità
Altro punto di forza di “InFamous” è senz’altro la longevità. Il titolo risulta infatti piuttosto lungo, ma mai al punto di annoiare il giocatore e portarlo all’abbandono. Le missioni principali sono circa 40, dettate da un’incredibile varietà, che sembrava ormai smarrita dai titoli del genere. Inoltre la lunghissima serie di missioni secondarie, queste si a volte ripetitive, contribuisce ad ampliare la longevità del titolo. Non possiamo altresì dimenticare tutti gli obiettivi opzionali ( ritrovare i vari frammenti, i “dead drops” e così via) i due finali alternativi e naturalmente i trofei, che spingeranno molti giocatori a completare il gioco al 100%.

Grafica
Dal punto di vista tecnico, la produzione si attesta su un livello medio alto. La grafica di gioco fa totalmente il suo dovere e seppur non perfetta in alcune circostanze (modelli e animazioni dei personaggi secondari ed alcune texture un po’ sotto la media) si fa apprezzare per la quantità di poligoni in movimento e soprattutto per gli effetti di luce. Degne di nota le esplosioni, le rappresentazioni dei poteri elettrici di Cole e le sue animazioni.

Sonoro
Il sonoro fa la sua parte, pur non rappresentando un aspetto determinante del titolo. Buono il doppiaggio dei personaggi principali. Gli effetti ambientali, come grida e pianti dei cittadini, contribuiscono a rendere l’atmosfera post catastrofica del gioco.

GUIDE TROFEI

Little Big Workshop – Recensione

Da amante di strategici e simulativi, ho sempre apprezzato la complessità del proporre sfide organizzative ai giocatori. Passando tra moltissimi esponenti del genere, da...

Space Crew – Recensione

Siamo in un periodo decisamente impegnativo in qualità di videogiocatori. Il mese di ottobre è solito mettere sul piatto una miriade di videogiochi, le...
Antonio Loparco
Antonio Loparcohttps://www.playstationzone.it
Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome