Kingdom Hearts – Aperti due nuovi team, un nuovo progetto arriverà prima del previsto

Nella giornata di oggi, attraverso un Q&A intitolato “13 Questions of Darkness”, Testuya Nomura ha annunciato che la serie di Kingdom Hearts potrà contare su due nuovi team di Square Enix.

Kingdom Hearts – Aperti due nuovi team, un nuovo progetto arriverà prima del previsto

Mentre il DLC ReMind di Kingdom Hearts 3 arriverà  domani per gli utenti PlayStation 4, per Tetsuya Nomura è giunto il momento di svelare i primi passi del futuro della saga. Durante il Q&A “13 Questions of Darkness“, il creatore della serie ha annunciato che oltre ai team di Osaka e Tokyo di Square Enix, sono stati aperti due nuovi team che andranno a lavorare sui futuri progetti legati al brand. Ricapitolando, mentre un team lavorerà su Union X e i suoi aggiornamenti (capitolo mobile), un altro team si occuperà del prossimo gioco della saga principale, in aggiunta, altri due team sono a lavoro su altri progetti legati alle avventure di Sora e compagni, di cui uno di questi a detta di Nomura arriverà prima del previsto. Durante l’intervista, ha rivelato che il team di Union X terrà invece un importante annuncio nella giornata di domani (alle ore 02:00 italiane a quanto pare).

Quanto concerne il futuro del supporto post-lancio di Kingdom Hearts 3, il creatore svela che al momento non ci sono piani concreti per la realizzazione di un Kingdom Hearts 3 Final Mix, seppure non esclude la possibilità in futuro di realizzarne una tale versione nel caso il titolo dovesse approdare su nuove piattaforme. Per concludere, Nomura rivela che non sono pianificati altri contenuti scaricabili dopo ReMind, annunciando di essere a lavoro sul prossimo titolo. Insomma, un annuncio di ottimo gradimento per i fan della saga di Kingdom Hearts, che vedrà in futuro un maggiore supporto da parte di Square Enix e si spera, anche di una migliore comunicazione da parte del publisher nipponico. Vi ricordiamo che Kingdom Hearts 3 è disponibile su PlayStation 4 e Xbox One.

 

Matteo Murri

Matteo Murri

Appassionato di videogiochi e anime sin da tenera età, il suo primo videogioco fu Super Mario 64 per Nintendo 64, col tempo si affezionò alle console di Sony partendo appunto dalla prima Playstation. Oggi è un cacciatore di trofei su Playstation 4, predilige gli sparatutto, i titoli di corse e i picchiaduro, ma gioca veramente di tutto!

Lascia un commento

Post Recenti