Intervista a Yuri Lowenthal – La voce del Principe

 

Un saluto a tutti i fan di PoP!
Dopo aver approfondito alcuni punti chiave della trama con il nostro sceneggiatore Ceri Young, facciamo qualche domanda a Yuri Lowenthal, la voce originale del Principe nel gioco.

I fan più affezionati di Prince of Persia ricorderanno Yuri per la sua interpretazione nelle Sabbie del Tempo, il remake del 2003 del celebre gioco di piattaforme a scorrimento orizzontale creato da Jordan Mechner. Yuri in pratica ha definito il Principe di Persia di quella generazione, perciò siamo davvero entusiasti di riaverlo ne Le Sabbie Dimenticate!

Okay, ora basta parlare e scopriamo cosa ha da dirci Yuri su Le Sabbie Dimenticate!

PARLANE SUL FORUM


Come ci si sente a vestire nuovamente i panni del Principe di Persia, uno dei personaggi più celebri di Ubisoft?
Yuri Lowenthal
: Sono euforico e terrorizzato al tempo stesso. Da un lato adoro questo personaggio e sarò sempre felice di reinterpretarlo, per seguirlo in nuove avventure e svilupparlo. Sono onorato che mi sia stato chiesto ancora una volta di interpretarlo. Dall’altro lato, non sono l’unico ad adorare questo personaggio. Là fuori ci sono tantissimi fan della serie e tutti si aspettano un gioco fantastico, perciò sono piuttosto agitato. E poiché io stesso sono un fan di PoP e dei videogiochi in generale, avverto una pressione ulteriore nel contribuire a questo grande gioco.

Cosa pensi del personaggio del Principe?
Yuri
: È il classico eroe e anche un mascalzone. Un giovane virtuoso (generalmente), coinvolto in situazioni incredibili in cui deve sempre salvare il mondo e la ragazza, a volte tutte e due, e lo fa sempre con un certo senso dell’humour. Quando è necessario, sa anche il fatto suo, ma non è invincibile. Ha sperimentato la perdita e il tradimento. Chi non vorrebbe interpretare uno come lui? A volte può essere un po’ piagnone, ma con lui anche quest’aspetto ha un non so che di affascinante.

Come è cambiata la tua rappresentazione del Principe dalle Sabbie del Tempo a Le Sabbie Dimenticate?
Yuri
: All’inizio delle Sabbie del Tempo il Principe era un po’ più egoista, spensierato e altezzoso. Ha perso il padre, ha dovuto uccidere suo padre non morto, si è innamorato, ha dovuto rinunciare, ha combattuto un’intera armata di creature di sabbia. La trama si svolge tra le Sabbie del Tempo e Spirito Guerriero. In questo episodio abbiamo un Principe intermedio tra la versione più “leggera” del primo titolo e quella più oscura e tormentata di Spirito Guerriero. Questo è il tipo di Principe che abbiamo cercato di trovare.

Come ti prepari a una sessione di registrazione?
Yuri
: Riscaldo la voce, perché in genere ci sono parecchi combattimenti, urla, cadute e altri diversi esercizi vocali piuttosto impegnativi. Poi parlo con il regista, l’autore e chiunque possa darmi delle informazioni su ciò che sta succedendo nel gioco. Loro hanno una visione completa e possono controllarmi durante la sessione per assicurarsi che non vada fuori tema. Infine devo solo rilassarmi e convincermi di poter ottenere ciò che ci serve. Come attore rischio sempre di pensare troppo a ciò che sto facendo, iniziando a chiedermi se lo sto facendo in modo corretto. Se lasci che le tue paure prendano il sopravvento, la tua interpretazione potrebbe risentirne negativamente. Perciò mi rilasso fin dall’inizio cercando di convincermi di essere stato scelto per un buon motivo.

Cosa pensa la tua famiglia del tuo lavoro nei videogiochi?
Yuri
: Mia moglie, Tara Platt, è un’attrice e anche lei lavora in questo settore, perciò sono fortunato. Mia madre non ne capisce molto, ma sa che sono felice e che non deve più mandarmi alcun assegno per posta, perciò anche lei è felice. E i miei nipoti pensano che sia il re del mondo, perché giocano a tutti i titoli in cui ho lavorato.

Qual è la tua battuta preferita ne Le Sabbie Dimenticate e perché?
Yuri
: Se devo essere sincero, è passato un sacco di tempo da quando lo abbiamo registrato e non ricordo di preciso. Ma ricordo di aver urlato un sacco di volte “MALIK!”. Sono sicuro che dopo aver giocato qualche partita, avrò anche una battuta preferita. Di solito ne cito ancora una delle Sabbie del Tempo: “No, no, non è andata così. Fammi riprovare…”.


Grazie mille a Yuri per aver risposto a tutte le nostre domande di oggi!

Videogiocatore sin da piccolo, ho iniziato ad addentrarmi nel mondo videoludico con Amiga600. Pian piano ho provato varie piattaforme fino all'acquisto della prima PlayStation che è rimasta da sempre la mia console preferita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here